Concorso ESTAR per 23 dirigenti amministrativi: ecco il bando

Pubblicato un concorso per dirigenti amministrativi da inserire nell’organico dell’ESTAR e delle Aziende Ospedaliere della Regione Toscana. Vediamo come partecipare al bando.

ESTAR, Ente di supporto tecnico amministrativo della Regione Toscana, ha indetto un concorso pubblico unificato, per titoli ed esami, per la copertura di 23 posti di Dirigente amministrativo.  Le risorse saranno assunte negli enti e nelle aziende sanitarie territoriali ed ospedaliere universitarie e, quindi, i posti sono così distribuiti:

  • 4 posti per l’Azienda USL Toscana Centro,
  • 3 posti per l’Azienda USL Toscana Nord Ovest,
  • 6 posti per l’Azienda USL Toscana Sud Est,
  • 2 posti per l’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi,
  • 1 posto per Azienda Ospedaliero Universitaria Meyer,
  • 2 posti per l’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana,
  •  3 posti per l’Azienda Ospedaliero Universitaria Senese,
  • 1 posto per ISPRO,
  •  1 posto per ESTAR.

Concorso per dirigenti amministrativi ESTAR: requisiti, modalità e scadenza

Possono partecipare al concorso i candidati che hanno, alla data di scadenza del bando, hanno i seguenti requisiti:

a)cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’Unione europea;

b)idoneità fisica all’impiego;

c)laurea in economia e commercio, giurisprudenza, scienze politiche e titoli equipollenti o/e equiparati;

d)anzianità di cinque anni di servizio prestato in enti del SSN o in altre pubbliche amministrazioni nel profilo di dirigente amministrativo.

Inoltre, non possono partecipare al concorso coloro che sono esclusi dall’elettorato attivo oppure dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione.

Le domande di partecipazione al concorso, devono essere presentate, esclusivamente, tramite applicativo telematico accessibile dal sito dell’ESTAR, alla pagina Concorsi/Concorsi e selezioni in atto/Concorsi pubblici/Dirigenza. Attraverso la procedura telematica devono anche essere allegati, in formato PDF, alcuni documenti, tra i quali:

  • copia di un valido documento di riconoscimento,
  • copia della ricevuta di  versamento di 10 euro come tassa di concorso.

La domanda verrà considerata correttamente presentata quando il candidato riceverà una mail dal sistema contenente un file riepilogativo del contenuto della domanda. Infine, ricordiamo che le domande devono essere presentate, categoricamente, entro le ore 12 del 24 febbraio 2020.

Prove e date d’esame

L’elenco dei candidati ammessi alle prove di concorso sarà pubblicato sul sito dell’Ente nella sezione Concorsi, alla pagina di riferimento. La commissione valuterà i titoli e poi procederà alle prove d’esame: scritta, teorico pratica e orale. Il diario delle prove concorsuali sarà pubblicato sul sito dell’Ente e nella Gazzetta Ufficiale Concorsi ed esami.

Per ulteriori informazioni su questo concorso, si rimanda alla lettura del bando integrale.

Leggi anche: Malattia e assenze per terapie: quale documentazione bisogna presentare al datore di lavoro?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp