Concorso Forze armate: 40 ufficiali in Aeronautica militare, ecco il bando

Concorso in Aeronautica militare che prevede l’assunzione di 40 ufficiali da inserire nell’organico dell’Aeronautica militare. Ecco come partecipare alla selezione.

Il concorso che il Ministero della difesa ha pubblicato prevede il reclutamento di 40 ufficiali in servizio permanente in Aeronautica militare. Vediamo come partecipare alla selezione.

Concorso Aeronautica militare: posti disponibili

I 40 ufficiali da inserire in servizio permanente nei vari corpi dell’Aeronautica militare, sono distribuiti nel seguente modo:

  • 22 posti Arma Aeronautica, con riserva: 1 posto coniuge e figli superstiti del personale delle Forze armate e della Polizia; 11 posti ad appartenenti al ruolo di Maresciallo;
  • 13 posti Corpo del Genio Aeronautico, con riserva: 1 posto del coniuge e figli superstiti del personale delle Forze Armate e della Polizia; 8 posti ad appartenenti al ruolo di Maresciallo nelle seguenti categorie: costruzioni aeronautiche, elettronica, infrastrutture ed impianti,  motorizzazione, chimica, fisica;
  • 5 posti Corpo di Commissariato Aeronautico, con riserva: 1 posto coniuge e figli superstiti del personale delle Forze Armate e della Polizia; 3 posti ad appartenenti al ruolo di Maresciallo.

Requisiti, prove e bando

I candidati che voglio partecipare al concorso per assunzione nell’Aeronautica militare, devono leggere attentamente i requisiti specifici descritti all’art. 2 del bando di concorso.

Devono, invece possedere i requisiti generici che qui riassumiamo:

  • essere in possesso della cittadinanza italiana;
  • età massima tra i 35 e i 45 anni, in base alla categoria di appartenenza;
  • diploma di geometra o perito industriale o di maturità scientifica (il titolo di studio specifico è indicato nel bando, in base alla posizione da ricoprire);
  • avere una condotta incensurabile;
  • possedere il pieno godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati destituiti, dispensati dall’impiego in una Pubblica Amministrazione, né essere stati condannati per delitti
  • non colposi o sottoposti a misure di prevenzione.

I candidati ammessi, saranno valutati sia per titoli che attraverso le seguenti prove d’esame:

  • due prove scritte: 1.cultura generale, 2.cultura tecnico-professionale. In questo avviso sono indicate le date delle prove scritte;
  • accertamenti psico-fisici;
  • accertamenti attitudinali, comprensivi di prove di efficienza fisica;
  • prova orale;
  • accertamento della conoscenza lingua inglese;
  • accertamento facoltativa della conoscenza di seconda lingua straniera, scelta dal candidato, tra quelle previste dall’art. 13 del bando.

Infine, la domanda di partecipazione dovrà essere presentata in modalità telematica entro il 7 gennaio 2020, seguendo la procedura per registrarsi.

Per tutte le altre informazioni i candidati devono leggere obbligatoriamente il bando allegato.

Leggi anche: Pagamento degli straordinari arretrati per i vigili del fuoco e forze dell’ordine, le novità


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube