Concorso infermieri: 566 posti ASL Bari, ecco il bando

L’Azienda sanitaria locale di Bari ha indetto un bando di concorso mobilità volontaria per 566 infermieri. Ecco il bando per partecipare

L’ASL di Bari ha pubblicato un bando di concorso per mobilità volontaria compartimentale, per soli titoli, per la copertura di 566 infermieri. Vediamo come partecipare alla selezione.

Concorso ASL Bari: distribuzione posti

L’Azienda sanitaria locale ASL di Bari ha indetto un concorso pubblico di mobilità, per titoli, per 566 collaboratori professionali sanitari infermieri. La procedura di mobilità avverrà tra Aziende ed Enti pubblici del SSN e/o Enti equiparati. Le risorse saranno assunte con contratti a tempo indeterminato. I posti saranno divisi equamente tra:

A)mobilità extraregionale. Al momento della compilazione della domanda, il candidato dovrà esprimere massimo 10 preferenze, che saranno accolte nell’ordine di graduatoria di collocazione dei vincitori e nel limite dei posti messi a concorso da ciascuna azienda;

B)mobilità regionale, riservata ai dipendenti delle Aziende e/o degli Enti del SSR e/o agli Enti equiparati facenti parte del SSN. II candidato dovrà esprimere, al momento della compilazione della domanda, le 10 aziende sanitarie e/o gli Enti del SSR preferiti. Anche in questo caso, l’assunzione dipenderà dalla graduatoria dei vincitori e dai posti messi a concorso da ciascuna Azienda.

Concorso ASL Bari: requisiti

I candidati al concorso, per essere ammessi, devono possedere i seguenti requisiti:

  • essere dipendenti con rapporto a tempo pieno e  indeterminato presso Enti e Aziende pubbliche del Servizio sanitario regionale e/o di Enti equiparati;
  • iscrizione all’albo professionale;
  • non avere già richiesto, nel biennio precedente, la mobilità;
  • idoneità fisica all’impiego e alle mansioni inerenti il posto messo a concorso;
  • non avere avuto procedimenti disciplinari negli ultimi due anni, né riportato condanne penali che impediscono la costituzione del rapporto di lavoro.

Modalità presentazione delle domande

La domanda di partecipazione al concorso, deve essere presentata esclusivamente in via telematica utilizzando il form disponibile sul sito dell’ASL entro il 20 gennaio 2020. Nella domanda, come già detto, il candidato dovrà scegliere massimo 10 aziende come sede di preferenza. Non saranno considerate valide le domande inviate in modalità diverse da quella stabilita.

Per compilare la domanda, i candidati devono:

1)collegarsi al sito dell’Azienda;

2)cliccare su Albo pretorio e poi Concorsi/domanda online;

3)compilare, registrare e inoltrare la domanda secondo le istruzioni.

È obbligatorio, pena esclusione, il pagamento della tassa di concorso di 10 euro.

Inoltre, alla domanda di partecipazione deve essere allegata copia di un documento di riconoscimento valido.

Valutazione dei titoli

I candidati saranno valutati attraverso i titoli posseduti. La commissione disporrà di 50 punti, che saranno ripartiti nel seguente modo:

a)massimo 20 punti per anzianità di servizio nello stesso profilo professionale (1 punto per ogni anno);

b)10 punti per i titoli accademici e di studio;

c)5 punti per le pubblicazioni che per essere valutate devono essere inseriti alla domanda nella sezione Titoli allegati;

d)15 punti per il curriculum formativo.

Alla conclusione del procedimento concorsuale, la commissione formulerà due graduatorie distinte, una per mobilità extraregionale e una per mobilità regionale, secondo il punteggio riportato da ciascun candidato.

Per tutte le altre informazioni sul questo concorso, i candidati dovranno leggere il bando integrale e visitare costantemente il sito dell’Azienda.

Leggi anche: Spese sanitarie: detrazioni disponibili solo per chi paga con il bancomat


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube