Concorso Ministro affari esteri per carriere specifiche, ecco come fare domanda

Il Ministero degli affari esteri ha pubblicato un bando di concorso per Segretario di legazione in prova. Vediamo come partecipare a questa selezione.

Nuovo concorso nella pubblica amministrazione. Infatti, il MAECI, Ministero affari esteri e della cooperazione internazionale, in seguito alla pubblicazione del “Bilancio di previsione triennale 2020-20222”, ha pubblicato un bando di concorso, per titoli ed esami, di accesso alla carriera diplomatica. Le assunzioni, nello specifico, riguardano il reclutamento di 32 risorse, ma cinque posti sono riservati al personale interno, da inserire nell’organico del Ministero, come Segretario di legazione in prova. Vediamo come partecipare a questa selezione.

Concorso per Segretario di legazione in prova: requisiti

Per l’ammissione al concorso alla carriera diplomatica, i candidati devono possedere i seguenti requisiti che abbiamo così riassunto:

  • cittadinanza italiana;
  • età non superiore ai 35 anni. Deroghe a questo limite sono indicate nel bando;
  • laurea in una delle seguenti discipline che indichiamo a titolo di esempio: finanza, relazioni internazionali, scienze dell’economia, scienze delle pubbliche amministrazioni, giurisprudenza, studi europei, scienze politiche, economia e commercio. Per altri titoli di studio e loro equipollenze e/o equiparazioni leggere l’Allegato 1;
  • idoneità fisica all’impiego, considerando che l’attività diplomatica potrà essere svolta anche in sede estere con caratteristiche di disagio;
  • godimento dei diritti politici. Pertanto non saranno ammessi al concorso i candidati esclusi dall’elettorato politico attivo e coloro che sono stati destituiti o dichiarati decaduti dall’impiego presso una pubblica amministrazione.

Infine, non potranno partecipare al concorso, i candidati che, dopo il 1 gennaio 2003, abbiano partecipato alle selezioni per tre volte con esito negativo.

Come presentare domanda di concorso

Il candidato deve presentare domanda di ammissione al concorso esclusivamente in modalità telematica compilando il modulo online all’indirizzo web.esteri.it/concorsionline. La domanda di partecipazione deve essere inviata entro e non oltre il 6 aprile 2020. Le indicazioni per la compilarla sono spiegate nell’art. 3 del bando.

Infine, si comunica che le domande inviate incomplete o pervenute in modalità differente da quella descritta nel bando, comporta l’esclusione dal concorso.

Prove d’esame

Fino alla verifica dei requisiti, che potrà avvenire in qualsiasi momento della procedura concorsuale, tutti i candidati partecipano  con riserva alle prove d’esame. Tali prove sono articolate in:

  • prova attitudinale;
  • valutazione dei titoli;
  • prove d’esame scritte e orali;
  • eventuali prove facoltative di ulteriore lingua straniera.

La prova attitudinale consiste nel capire se il candidato sia in grado di svolgere l’attività diplomatica. Sarà svolta attraverso un questionario composto da 60 domande a risposta multipla contenente gli argomenti oggetto di concorso, conoscenza della lingua inglese e capacità di ragionamento logico.

La valutazione dei titoli, il cui punteggio sarà assegnato dopo le prove scritte, ma prima della correzione degli elaborati, invece, riguarda tutto ciò che il candidato ha inserito nella domanda. Quindi, bisogna porre molta attenzione nel compilare questa parte, perché informazioni incomplete non verranno valutate.

Infine, le prove scritte e orali sono dirette ad accertare la cultura, le conoscenze e la preparazione linguistica del candidato. Il candidato dovrà sostenere anche una prova di lingua inglese e di un’altra lingua a scelta tra le seguenti: francese, spagnolo e tedesco. Inoltre, la prova orale, comprende anche un colloquio sulle conoscenze informatiche.

I candidati possono visionare le materie oggetto di concorso sul sito del Ministero alla pagina Concorsi scaricando il file Programma di esame Allegato 3.

Diario prove d’esame

Per concludere la panoramica di informazioni principali inerenti questo concorso, indichiamo che la sede, il giorno e l’orario delle prove attitudinali e delle prova scritta saranno pubblicate rispettivamente nella Gazzetta Ufficiale, Serie Concorsi ed esami, del 7 e del 28 aprile 2020. La stessa comunicazione sarà pubblicata, anche, sul sito del Ministero alla pagina Concorsi e avrà valore di notifica a tutti gli effetti di legge.

Per tutte le informazioni dettagliate, si rimanda alla lettura del bando di concorso.

Leggi anche: Pensionati esteri e agevolazioni fiscali: cosa sono e come funzionano


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp