Concorso nel comune di Parma: assunzioni per 44 laureati, ecco il bando

Il comune di Parma pubblica un concorso per 44 Istruttori direttivi amministrativi a tempo pieno e indeterminato. Ecco come partecipare al bando.

Il comune di Parma ha elaborato un piano di assunzioni per il 2020 e il 2021. Infatti, ha pubblicato un bando di concorso per la copertura di 44 laureati da inserire nel ruolo di Istruttore direttivo amministrativo. Ecco come partecipare alla selezione.

Concorso Comune Parma

Il comune di Parma ha pubblicato un bando di concorso, per soli esami, per la copertura di 44 posti nel ruolo di Istruttore direttivo amministrativo, categoria D. Le risorse saranno assunte a tempo pieno e indeterminato. Inoltre, l’Amministrazione ha deciso che secondo il piano di assunzioni, 42 risorse saranno inserite nel 2020, mentre le altre due nel 2021. Infine, sui posti messi a concorso operano le seguenti riserve a favore dei militari volontari delle FF.AA. e dei dipendenti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato da almeno tre anni presso il comune.

Concorso per 44 Istruttori amministrativi: requisiti

I requisiti che i candidati devono possedere sono:

  • laurea;
  • conoscenze specialistiche e trasversali contenuti nel bando;
  • cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione europea;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non aver subito condanne penali;
  • non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • posizione regolare dell’obbligo di leva, solo per i candidati di sesso maschile.

Presentazione della domanda

La domanda di partecipazione va compilata esclusivamente tramite piattaforma telematica disponibile sul sito del comune alla pagina Atti e bandi/Bandi di concorso, entro il 30 gennaio 2020. Alla fine della compilazione, dopo aver cliccato Protocolla e invia la domanda, il sistema invierà alla casella email del candidato, un messaggio contenente il numero di protocollo e una ricevuta scaricabile. Il possesso di questo messaggio garantisce l’esito positivo dell’iscrizione al concorso. Tra i documenti da allegare, che vanno inseriti in un’apposita sezione della domanda, c’è la copia del versamento della tassa di concorso di 10 euro.

Prove d’esame

L’elenco dei candidati ammessi sarà pubblicato sul sito del Comune alla pagina Bandi di concorso. Qualora il numero delle domande arrivate fossero superiori a 500, sarà effettuata una prova di preselezione sulle materie previste del bando e di argomento logico matematico. In seguito, i candidati ammessi alle prove successive dovranno affrontare due prove scritte, a contenuto teorico pratico, e una prova orale. Le materie di studio sono indicate nel bando.

Per ulteriori informazioni, si rimanda alla lettura completa del bando.

Leggi anche: Previsioni meteo prossimi giorni: ancora bel tempo ma calano le temperature


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube