Concorso per 110 operatori giudiziari: pubblicata la graduatoria Regione Campania (allegato A – B)

Pubblicata la graduatoria per 110 operatori giudiziari Regione Campania per vari sedi del Ministero della Giustizia.

Con decreto numero 59 del 3 febbraio 2020 la graduatoria generale per 110 operatori giudiziari è stata approvata in base alle domande presentate (allegato A) e la graduatoria provvisoria relativa alla riserva dei posti in favore dei volontari congedati (Allegato B).

Concorso operatori giudiziari Regione Campania

Un lettore che ci segue su Facebook ci chiede: Salve, a dicembre ho fatto la domanda sul sito operatori giudiziari ma fino ad ora non mi è arrivata e-mail di conferma, la domanda è stata presentata in Campania Napoli.

Per sapere se lei è entrato in graduatoria deve consultare gli allegati della graduatoria provvisoria direttamente qui:

Leggi anche: Concorso pubblico polizia municipale: 26 posti disponibili fino al 27 febbraio 2020, ecco dove


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”