Concorso per ammissione in Accademia Guardia di finanza per: 66 Allievi ufficiali, ecco il bando

Aggiornamento sul Concorso per l’ammissione all’Accademia della Guardia di finanza per l’anno 2020/2021. Vediamo i requisiti e le modalità di partecipazione alle selezioni.

È indetto per l’anno accademico 2020/2021, un concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’ammissione di 66 Allievi ufficiali all’Accademia della Guardia di finanza. Vediamo quali sono i requisiti e le modalità di partecipazione al bando. Aggiornamento 2 luglio 2020. Nella Gazzetta Ufficiale n. 49 del 26 giugno 2020 è pubblicato un avviso di modifica al bando di concorso. Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito della Guardia di finanza all’indirizzo https://concorsi.gdf.gov.it dove è possibile scaricare il testo integrale della Determinazione n. 160231 del 24 giugno 2020.

Concorso Accademia Guardia di finanza: requisiti

La Guardia di finanza ha pubblicato un bando di concorso per 66 allievi ufficiali del ruolo normale, comparti ordinario e aeronavale, da ammettere all’Accademia. I posti sono così suddivisi:

a)58 posti sono destinati al comparto ordinario, di cui:

√1 è riservato ai candidati in possesso del diploma di maturità (DPR 26/7/76 n.752, art.4),

√1 è riservato al coniuge, ai figli superstiti, ovvero a parenti in linea collaterale di 2° grado del personale, delle forze armate e delle forze di polizia, deceduto in servizio o per causa di servizio;

b)8 posti destinati al comparto aeronavale, di cui:

√4 alla specializzazione pilota militare,

√4 alla specializzazione comandante di stazione e unità navale.

I candidati possono presentare domanda solo per uno dei suddetti comparti e specializzazioni. I requisiti che gli interessati devono possedere per partecipare al concorso, sono:

a)cittadinanza italiana;

b)godimento dei diritti politici e civili;

c)non essere stati destituiti, dispensati, licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione o da precedenti arruolamento nelle forze armate o di polizia;

d)non essere stati condannati per reati penali, né espulsi da accademie, scuole, istituti di formazione delle FF.AA, polizia o guardia di finanza;

Inoltre, i candidati devono possedere i seguenti requisiti specifici:

e)età compresa tra i 17 e i 22 anni, ovvero essere nati tra il 1/1/1998 e il 1/1/2003;

f)non aver superato i 28 anni, se già di ruolo come ispettori, sovrintendenti, appuntati, finanzieri, allievi marescialli e allievi finanzieri.

Altri requisiti sono descritti nell’art. 2 del bando.

Come partecipare

I candidati per partecipare dovranno compilare la domanda di ammissione al concorso mediante procedura telematica disponibile all’indirizzo https://concorsi.gdf.gov.it, sezione Accedi ai servizi. La domanda va inviata entro le ore 12 del 21 febbraio 2020. I candidati, per registrarsi e accedere al form di compilazione devono essere in possesso di un account di posta elettronica certificata PEC. Al termine della compilazione:

1)i candidati che hanno utilizzato SPID (Sistema pubblico di identità digitale) per accedere alla piattaforma, devono seguire le istruzioni per completare la procedura;

2)gli altri candidati, invece, una volta salvata la domanda generata dal sistema, devono stamparla, firmarla e scansionarla per caricarla nuovamente nel sistema tramite la funzione upload. Allegare anche un documento di identità in corso di validità.

Il sistema, alla fine della procedura, fornirà un numero identificativo che dovrà essere presentato il giorno della prima prova d’esame.

Per le informazioni dettagliate su come presentare la domanda di concorso, leggere il bando.

Prove d’esame

Il concorso per accedere all’Accademia di Guardia di finanza Allievi ufficiali 2020/2021, prevede le seguenti prove così riassunte:

1)prova preliminare, consistente in test logico matematici e culturali;

2)scritta cultura generale;

3)efficienza fisica;

4)idoneità attitudinale;

5)idoneità psicofisica;

6)valutazione titoli;

7)prove orali;

8)prova facoltativa di lingua straniera;

9)prova facoltativa di informatica;

10)visita medica, per i concorrenti specializzazione pilota militare;

11)accertamento dell’idoneità, per i concorrenti specializzazione pilota militare;

12)visita di incorporamento.

Per tutte le altre informazioni, si rimanda alla lettura del bando integrale.

Leggi anche: Pensionamento anticipato per Forze Armate e Polizia con fondo pensione


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp