Concorso: Provincia Avellino assume 17 amministrativi, ecco il bando

La Provincia di Avellino ha indetto un concorso per laureati e diplomati da inserire nell’organico. Ecco come partecipare alla selezione.

La Provincia di Avellino ha indetto un concorso, rivolto a diplomati e laureati, per assumere personale per l’incremento dell’organico. Le risorse saranno impiegate in vari ruoli professionali e assunti a tempo indeterminato, pieno o part time. Ecco come partecipare alla selezione.

Concorso Provincia Avellino: posti disponibili e requisiti

La Provincia Avellino ha pubblicato un bando di concorso, per titoli ed esami, per la copertura di 17 posti di varie categorie e profili professionali, così specificati:

  • 3 posti di Istruttore direttivo amministrativo contabile a tempo pieno, categoria D;
  • 6 posti di Istruttore direttivo tecnico a tempo pieno, categoria D;
  • 1 posto di Addetto alla comunicazione istituzionale e alle relazioni con il pubblico a tempo pieno, categoria D;
  • 3 posti di Istruzione tecnico amministrativo a tempo pieno, categoria C;
  • 4 posti di Istruttore tecnico part time, categoria C.

Per partecipare al concorso sono richiesti i seguenti requisiti:

a)cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione europea;

b)età non inferiore ai 18 anni;

c)godimento dei diritti civili e politici;

d)non aver riportato condanne penali, né essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrativa;

e)essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva, solo per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985;

f)possesso della laurea o del diploma così come riportato nell’art. 2 del bando.

Come presentare la domanda

La domanda di partecipazione al concorso, redatta secondo il modello allegato al bando, deve essere presentata, esclusivamente, entro il 30 gennaio 2020, tramite una delle seguenti modalità:

1)contrassegnata a mano direttamente all’Ufficio protocollo della Provincia;

2)spedita a mezzo raccomandata con avviso di ritorno;

3)inviata a mezzo posta elettronica certificata PEC.

I candidati possono concorrere per più profili, ma dovranno inviare una domanda di partecipazione per ciascuna procedura. Di conseguenza, anche il contributo della tassa di concorso di 10 euro andrà versato per ogni domanda inviata.

Prove d’esame

Qualora il numero di domande di partecipazione sia superiore a quello stabilito dalla commissione, le prove concorsuali saranno precedute da una prova preselettiva svolta attraverso quiz a risposta multipla sulle materie oggetto delle prove d’esame. I candidati dovranno affrontare, dopo la valutazione dei titoli, due prove scritte e una orale. Le prove verteranno sulle materie distinte per ciascun profilo messo a concorso, così come indicato nell’art. 8 del bando.

Per ulteriore informazione, si rinvia alla lettura completa del bando e a visitare il sito della Provincia alla pagina Amministrazione trasparente/Bandi di concorso.

Leggi anche: Saldi invernali 2020: in Campania si prevedono buoni risultati


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube