Concorso Ripam per informatici e tecnici: ecco il bando per 70 laureati

Concorso per 70 informatici e tecnici da inserire nell’organico del MISE e della Presidenza del Consiglio dei ministri. Ecco le informazioni per partecipare alla selezione.

La Commissione Ripam, ha pubblicato un bando di concorso, per titoli ed esami, per l’assunzione di laureati da assumere con contratto a tempo pieno e indeterminato. Ecco come candidarsi al concorso.

Concorso Ripam per Mise e Presidenza del Consiglio dei ministri

Il concorso Ripam, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, serie Concorsi ed esami n. 59 del 31 luglio 2020, è rivolto all’assunzione di 70 Funzionari non dirigenziali nell’Area III/F1, di cui 60 posti saranno assegnati al Ministero dello sviluppo economico (MISE) e 10 posti inseriti nell’organico della Presidenza del Consiglio dei ministri. Nel dettaglio i posti saranno distribuiti nel seguente modo e riconosciuti da un codice identificativo da utilizzare per tutta la procedura concorsuale:

√quarantacinque posti per Funzionari informatici/specialisti settore scientifico tecnologico (Codice CU/INFO), così suddivisi: trentacinque da inserire nel MISE e dieci nella Presidenza del Consiglio dei ministri;

√quindici posti per Funzionari tecnici settore elettronico (Codice CU/ELET) per il MISE;

√dieci posti per Funzionari tecnici settore telecomunicazioni (Codice CU/TELE) per il MISE.

Gli interessati a questo concorso devono essere in possesso dei requisiti generici per l’accesso all’impiego presso una pubblica amministrazione e requisiti specifici, quali:

a)laurea;

b)conoscenze in programmazione e relativi linguaggi, così come indicato nell’art. 1 del bando di concorso;

b)conoscenza della lingua inglese.

Domanda

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (SPID), entro il 17 agosto 2020, esclusivamente in modalità telematica compilando il modulo raggiungibile all’indirizzo www.ripam.cloud. Per accedere alla domanda, il candidato deve:

1)registrarsi al sito;

2)possedere un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale;

3)versare un contributo pari a 10 euro per ciascun concorso al quale vuole partecipare secondo le indicazioni riportate nel modulo.

Infine, la data della domanda sarà certificata con l’invio di una email generata dal sistema contenente una ricevuta elettronica univoca.

Clicca su categoria: concorsi per non perdere nessuna nostra news.

Prove d’esame

Dopo l’invio della domanda, i partecipanti al concorso dovranno sostenere delle prove distinte per i diversi codici di concorso. Le prove d’esame saranno due: scritta ed orale. Inoltre, la valutazione dei titoli sommata al punteggio ottenuto dalle prove formerà la graduatoria finale. Le prove di svolgeranno presso sedi decentrate e mediate l’uso di strumenti informatici.

Comunque sia qualunque informazione in merito al concorso sarà pubblicato sia nella Gazzetta Ufficiale sia sul sito della Commissione Ripam http://riqualificazione.formez.it.

Infine, si rimanda alla lettura del bando integrale, per tutte le altre informazioni non presenti nell’articolo.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp