Concorso straordinario scuola: salta l’accordo ed è di nuovo crisi

L’accordo sulla modifica della prova scritta del concorso straordinario scuola è durato solo due giorni. Vediamo cosa è successo.

Mancano pochi giorni all’invio delle domande per il concorso straordinario scuola e ancora non si è raggiunto un accordo per modificare le prove scritte. Infatti, è durato 48 ore l’accordo raggiunto dal governo per modificare le prove scritte del concorso straordinario per docenti. Inoltre, ricordiamo che il concorso straordinario per il reclutamento di docenti nella scuola secondaria di primo e secondo grado è stato messo in discussione dalla maggioranza ancora prima della pubblicazione del bando.

Concorso straordinario scuola: arriva l’accordo, ma ha vita breve

La pubblicazione del bando di concorso straordinario scuola ha creato molti problemi all’interno della maggioranza. Infatti, PD e LeU hanno messo in discussione le decisione della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, contrari soprattutto al test a crocette (computer based) e ne chiedevano la cancellazione.

Solo l’intervento del premier Giuseppe Conte, ha “calmato gli animi” arrivando ad un accordo che prevedeva:

1)cancellazione del test a crocette;

2)reclutamento sulla base dei titoli;

3)prova scritta da svolgere dopo l’estate;

4)reclutamento dei docenti precari direttamente dalle graduatorie di istituto.

Ma come dicevamo in apertura, l’accordo è stato respinto, non solo dagli stessi partiti che lo avevo richiesto, ma anche dai sindacati. Il problema riguarda l’approvazione degli emendamenti scritti dai partiti della maggioranza ma che contengono alcuni punti diversi

Per superare l’impasse, e non rischiare una crisi politica, andrebbero modificati i punti degli emendamenti che sono in comune e rimandare quelli differenti in un altro momento.

In ogni modo, l’unica certezza è che il test a crocette si farebbe secondo le modalità già stabilite.

Continua a seguirci per essere conoscere i concorsi in scadenza e le offerte di lavoro attive cliccando su Categoria: Concorsi e Categoria: Lavoro.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp