Congedo di due anni con legge 104: dubbi sulla convivenza, le 5 cose che devi sapere

Congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare, il requisito di convivenza ha vincoli precisi, le 5 cose che devi sapere prima di fare domanda.

Congedo straordinario legge 151 di due anni retribuito per assistere il familiare con handicap grave ai sensi della legge 104 art. 3 comma 3, richiede la residenza con il familiare d’assistere, è valida anche la coabitazione (stessa strada, stesso stabile e numero civico, con due appartamenti diversi)o la dimora temporanea. Analizziamo il quesito di una nostra lettrice.

Congedo legge 151 di due anni e residenza

Vorrei avere delle informazioni per poter usufruire de permesso legge 151.
Entrambe abitiamo nella stessa città
Con indirizzi anagrafici diversi
Ora mia madre sta con me ma la residenza  anagrafica non è stata cambiata perché se le sue condizioni 95 anni peggiorano vuole ritornare a casa sua
È possibile avere una convivenza presso di me
Senza dover spostare ogni volta la residenza anagrafica
Sono una dipendente pubblica
Inoltre è vero che al momento che chiedo il congedo per due anni o periodo minore
Mia madre deve risultare da 6 mesi con me.
Inoltre devo aspettare di avere 63 anni per poter
Fare domanda all’INPS
Grazie F.

Congedo straordinario e requisito di convivenza

Lei per poter fruire del congedo straordinario legge 151 deve per forza cambiare residenza sua o di sua madre. Il requisito di convivenza è vincolante alla fruizione del congedo. Non può accedere alla dimora temporanea di 12 mesi in quanto non è valida per lo stesso comune.

Inoltre, per poter fare domanda la convivenza deve esistere da almeno sei mesi.

Domande e risposta sul congedo 

Rispondendo in modo analitico alle domande:

1)     È possibile avere una convivenza presso di me = Si, è possibile;

2)     Senza dover spostare ogni volta la residenza anagrafica = Non è possibile, deve sua madre deve fare il cambio di residenza presso di lei per poter fruire del congedo;

3)     Sono una dipendente pubblica = possono chiedere il congedo straordinario sia i dipendenti del settore privato che i dipendenti del settore pubblico;

4)     Inoltre, è vero che al momento che chiedo il congedo per due anni o periodo minore mia madre deve risultare da 6 mesi con me = Si è vero sua mamma deve risultare convivente da almeno sei mesi;

5)     Inoltre, devo aspettare di avere 63 anni per poter fare domanda all’INPS = Il congedo straordinario non richiede nessun requisito anagrafico. Da non confondere con l’Ape Sociale che è una pensione a tutti gli effetti mentre il congedo è un’aspettativa al lavoro retribuita.

Per approfondimenti, consigliamo di leggere: Congedo straordinario con legge 104 e limite di età, i chiarimenti


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”