Congedo di due anni: lavoratore disabile con legge 104, quali possibilità?

Congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare con legge 104, il lavoratore disabile può farne richiesta per se stesso? Quali possibilità di congedo ci sono?

Abbiamo argomentato il congedo straordinario di due anni per assistere il familiare con disabilità grave ai sensi della legge 104 art. 3 comma 3 molte volte e sotto tutti gli aspetti: ordine di priorità e convivenza con il disabile; ma i lavoratori disabili possono usufruirne? Se non possono fare domanda del congedo straordinario a quale congedo possono accedere? Rispondiamo a queste domande cercando di illustrare le varie possibilità per i lavoratori invalidi. 

Congedo di due anni: lavoratore disabile 

Un lettore ci ha scritto: Buongiorno io ho un invalidità 80% e la legge 104 su me stesso comma 3 con connotazione di gravità. Posso chiedere i 2 anni di congedo straordinario x me stesso? Visto che ci sono gravi problemi di salute? Lavoro come invalido nel privato assunto con…

Il congedo straordinario di due anni legge 151 è destinato ai lavoratori che assistono il familiare con handicap grave ai sensi della legge 104 art. 3 comma 3, quindi, i lavoratori disabili anche se posseggono la legge 104, non possono fare domanda

I lavoratori disabili con legge 104 possono fruire dei tre giorni di permessi al mese (anche frazionati) e il congedo per cure di 30 giorni lavorativi retribuito.

Congedo per cure 

Questa tipologia di congedo è regolata dall’art. 7 del D.lgs. 119 de 18 luglio 2011. Possono accedere a questo beneficio sia i dipendenti invalidi civili o mutilati ai quali è stata riconosciuta una percentuale invalidante superiore al 50 per cento. Può essere fruito ogni anno per un massimo di trenta giorni, anche in maniera frazionata. 

Possono farne richiesta sia i dipendenti privati che pubblici. 

La domanda di congedo correlata dalla documentazione medica che riporti la necessità delle cure in relazione all’infermità invalidante. 

La domanda deve essere inoltrata al datore di lavoro con le stesse modalità dell’assenza per malattia, inoltre, le cure devono essere documentate. 

In quest’articolo i documenti da presentare al datore di lavoro: documentazione al datore di lavoro

Riepilogando, lei  non può accedere al congedo straordinario legge 151 di due anni in totale per tutta la vita lavorativa, ma può accedere al congedo per cure ogni anno per trenta giorni, se ci sono i presupposti per richiederlo. 

Per approfondire l’argomento: Congedo per cure retribuito di 30 giorni, ecco chi può farne richiesta


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”