Congedo straordinario con legge 104 e indennità di accompagnamento

Con congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare con handicap grave, è possibile presentare domanda di accompagnamento?

Il congedo straordinario legge 151 può essere chiesto dal lavoratore per assistere un familiare con handicap grave ai sensi della legge 104 art. 3 comma 3. Un lettore ci pone la seguente domanda: Buongiorno….vorrei chiederle se (sono in congedo legge 151) potrei fare domanda di indennità di accompagnamento. Grazie.

Congedo straordinario legge 151 e domanda di indennità di accompagnamento

Gent.mo Sig.

La condizione essenziale per usufruire del congedo parentale ai sensi della legge 151 è lo svolgimento dell’attività lavorativa, detto ciò, ritenuto che l’indennità di cui al congedo straordinario biennale ha natura giuridica diversa da quella per cui  viene corrisposta l’indennità di accompagnamento,   ne consegue, che avendo le due prestazioni economiche natura giuridica differente non vi sono ragioni di incompatibilità tra le stesse.

Entrambe  rappresentano misure di natura assistenziale, tuttavia tra le due vi è una profonda differenza, infatti, l’indennità prevista a titolo di congedo straordinario è finalizzata a sostituire la retribuzione che il lavoratore avrebbe percepito se non fosse stato costretto ad assentarsi dal posto di lavoro per assistere il proprio familiare; mentre l’indennità di accompagnamento è una prestazione economica erogata direttamente in favore del soggetto affetto dalla patologia invalidante.

Cordialmente Avv. Fernanda Elisa De Siena


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Avv. Fernanda Elisa De Siena

L'Avv. Fernanda Elisa De Siena del Foro di Roma, dove vive ed esercita, si occupa del diritto civile in senso ampio con specializzazione in diritto previdenziale e lavoro, famiglia e minori.