Congedo straordinario con legge 104 estesa la dimora temporanea per Covid-19?

Congedo straordinario legge 105 con emergenza coronavirus, la residenza temporanea è stata allungata? Ci sono agevolazioni?

Congedo straordinario legge 151 di due anni  per assistere il familiare con legge 104 art. 3 comma 3. Questa misura è retribuita e coperta da contribuzione figurativa, possono fare richiesta i lavoratori dipendenti del settore privato e pubblico. È soggetto a requisiti precisi: requisito di convivenza con il familiare d’assistere e diritto di priorità. Analizziamo il quesito di un nostro lettore.

Congedo straordinario con legge 104: l’emergenza coronavirus ha cambiato il requisito di convivenza?

Buongiorno, ho letto l’articolo del 2018 sull’impossibilità di prorogare l’iscrizione nei registri temporanei di un altro comune dopo il primo anno.

Chiedo, a tal proposito, intanto se ci siano delle novità nella normativa. Qualora sia rimasto tutto – ahimè – immutato, chiedo se una nuova iscrizione nello stesso comune possa essere chiesta alcuni mesi dopo l’avvenuta scadenza della prima iscrizione.

Infine, chiedo se, a vostra conoscenza, l’Inps effettua sempre, sistematicamente, dei controlli sulla residenza del richiedente prima di decidere di approvare o rigettare una richiesta per congedo straordinario

Grazie 

Congedo straordinario per assistere il familiare con legge 104

Il decreto-legge “Cura Italia” ha previsto molte misure in aiuto alle famiglie e i lavoratori, tra queste l’estensione di 12 giornate in più dei permessi legge 104; il congedo COVID-19 di 15 giorni; il bonus baby-sitter; l’indennità di 600 euro per le partite IVA e lavoratori autonomi; Bonus affitto commerciale, ecc.

In  riferimento al congedo straordinario e all’obbligo della residenza con il familiare disabile, nulla è cambiato. Rimane l’obbligo che  è possibile soddisfare con la residenza temporanea e con la coabitazione (stesso stabile ma in diverso appartamento).

La residenza temporanea si può chiedere solo per un anno, non è rinnovabile e non è prevista nello stesso comune di residenza. Non è possibile chiedere la residenza temporanea nello stesso comune ma solo se si risiede in comuni diversi 

Documentazione da presentare

All’atto della domanda da inviare all’Inps, bisogna specificare il requisito di convivenza come viene soddisfatto. Nello specifico bisogna allegare alla domanda il modulo di atto notorio fornito dall’Inps,  lo può scaricare qui: AP17_AttoNotorio.

Deve essere compilato in ogni sua parte e nella parte descrittiva bisogna indicare che il congedo straordinario legge 151 è richiesto per assistere il familiare disabile maggiorenne e indica i dati del familiare d’assistere descrivendo anche la coabitazione o la residenza temporanea. La domanda può farla direttamente lei tramite le credenziali dispositive sul portale Inps oppure tramite un patronato.

Video congedo straordinario legge 151


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”