Congedo straordinario con legge 104: incidenza su stipendio e pensione

Congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare con legge 104 art. 3 comma 3, incidenza sulla contribuzione ai fini pensionistici.

Congedo straordinario legge 151 per i dipendenti del settore pubblico e privato, per assistere il familiare con handicap grave di due anni retribuiti, anche frazionati. Nei periodi di fruizione maturano i contributi figurativi utili al pensionamento fino ad un tetto di reddito, analizziamo l’incidenza del congedo straordinario sul pensionamento rispondendo ad un lettore.

Congedo straordinario e limite di reddito

Buongiorno ho appena letto l’articolo “Legge 104 e congedo biennale, quanto incidono sui contributi per la pensione” Di Angelina Tortora, pubblicato il  20 Luglio 2019
E vorrei, a mia volta porre un quesito.
Sono dipendente di una spa locale a maggioranza pubblica, quindi ex Inpdap
Da quello che so, per determinare la mia base pensionabile si devono moltiplicare le voci fisse e continuative percepite nell’ultimo mese di servizio (come risultano dall’ultima busta paga) per 13 mensilità, senza includere le voci accessorie.
La domanda è: nel mio caso, sono in congedo straordinario retribuito per assistenza familiare con handicap grave, viene presa come base l’ultima retribuzione, che sarà quella del congedo con relativo tetto massimo, o invece l’ultima retribuzione “normale”, prima del congedo che nel mio caso è di importo più elevato di quello ammesso dall’INPS?
Avrò una minore pensione se vado in missione durante il congedo straordinario, con indennità massima inferiore al mio normale stipendio? Basta rientrare un mese prima (magari con ferie e malattia durante il mese) per evitare questo inconveniente.?
Grazie mille
R. T.

Limiti di reddito e contribuzione valida ai fini pensionistici

Come riportato nell’articolo, il congedo nel periodo di fruizione è coperto da contribuzione figurativa. Questa misura ha  un limite retributivo, è coperto dai contributi figurativi fino al limite anno della retribuzione di 47.445,82 euro,  entro il limite valgono pienamente sia per il diritto che per la misura pensionistica.

Nel periodo di fruizione del congedo straordinario legge 151, per assistere il familiare in situazione di handicap grave (legge 104 art. 3 comma 3), il richiedente ha diritto di percepire la stessa retribuzione percepita nell’ultimo mese di lavoro, prima del congedo.

Per sapere se l’esatta incidenza del limite anno di retribuzione coperto da contribuzione figurativa, le consiglio di recarsi presso un patronato, perché fino a quel limite annuo lei è coperto da contribuzione figurativa valida a tutti gli effetti ai fini pensionistici. Quindi, può darsi che lo scostamento del limite annuo sia di poco e non ha un’incidenza rilevante ai fini pensionistici.

Sono tutte valutazione che devono essere fatte in base allo stipendio lordo annuale e la contribuzione rilevante ai fini pensionistici considerando anche il fattore temporale del raggiungimento dei requisiti per il pensionamento.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”