Congedo straordinario per disabile ricoverato: quando è possibile?

E’ possibile fruire del congedo straordinario retribuito per assistere familiare disabile ricoverato?

Con il congedo straordinario retribuito i lavori dipendenti del settore pubblico e privato possono assentarsi dal lavoro per 2 anni per assistere un familiare con handicap grave in base alla legge 104, articolo 3, comma 3. Cosa accade, però, se il disabile che si assiste dovesse essere ricoverato in una struttura ospedaliera? Vediamo cosa prevede la legge.

Congedo straordinario legge 104

Una nostra lettrice ci chiede:

Buongiorno,

avrei bisogno di informazioni riguardo i permessi straordinari della L 104.
Premetto che sono un’insegnante statale e ne usufruisco per mio marito, il quale dovrà subire, a breve, amputazione di una gamba.
Mentre sarà in ospedale e in struttura riabilitativa ho diritto a questo permesso straordinario? Per me importantissimo anche perchè, oltre ovviamente ad assisterlo, sarò impegnata a cercare una casa senza barriere architettoniche (la casa attuale è su due piani con una stretta scala a chiocciola fra la zona giorno al pian terreno e la zona notte al primo piano) e a fare il trasloco.
Chiedo cortesemente tutte le informazioni possibili a questo riguardo.
In attesa di una Vostra risposta porgo cordiali saluti

Il presupposto per poter godere del congedo straordinario retribuito legge 151/2001, è che la  persona con handicap grave da assistere non sia ricoverata a tempo pieno in una struttura ospedaliera (sia pubblica che privata). Per ricovero a tempo pieno, così come ha precisato sia l’INPS che  la funzione pubblica, si intende il ricovero per le intere 24 ore giornaliere presso strutture ospedaliere o strutture che prestano e assicurano assistenza sanitaria.

Il lavoratore del settore privato

può assistere il familiare con handicap grave ricoverato in struttura ospedaliera quando i sanitari della struttura stessa certifichino il bisogno di assistenza prestata da un familiare.

Per i dipendenti del settore pubblico questa eccezione, invece, sussiste solo quando il disabile da assistere sia un minore.

Nel suo caso, quindi, appartenendo al settore pubblico, se anche i sanitari certificassero il bisogno di assistenza non potrebbe fruire del congedo per suo marito nel periodo in cui sarà ricoverato.

 


Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest – Youtube – contattaci su Whatsapp al nuovo numero 3516559380 - inserite questo numero in rubrica e inviarci il seguente messaggio tramite whatsapp: "notizie", vi risponderemo il prima possibile.

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.