Congedo straordinario retribuito di 2 anni: dimora temporanea può essere retroattiva?

La dimora temporaneo per assistere un familiare con handicap grave non può essere richiesta a posteriori. Vediamo il caso.

Il congedo straordinario retribuito permette ai lavoratori dipendenti di avere una sospensione del rapporto di lavoro per un massimo di 2 anni, percependo indennità pari all’ultima retribuzione e copertura con contribuzione figurativa, mantenendo il diritto al posto di lavoro e alla mansione svolta, per assistere un familiare con handicap grave in base alla legge 104, articolo 3, comma 3.

Congedo straordinario e residenza

Una nostra lettrice ci scrive:

Buongiorno, sono un’ insegnante che sta usufruendo della legge 104 congedo straordinario di 2 anni per il quale ho dovuto cambiare residenza con grave aggravio si spese tasse seconda casa, bollettini utenze come non residenze, ecc. Ora sto leggendo che c’ è la possibilità,  almeno per un anno di poter prendere la residenza temporanea almeno per un anno, ma a me nessuno ha prospettato niente del genere, pertanto, poiché questi 2 anni stanno per scadere, febbraio 2020, chiedo gentilmente cosa potrei fare. Grazie

Purtroppo è così: se chi richiede il congedo straordinario retribuito abita in un Comune diverso da quello del disabile che deve assistere è possibile iscriversi al registro temporaneo della popolazione del comune di residenza del disabile chiedendo, in questo modo la dimora temporanea. 

La stessa cosa, però, non può essere richiesta se assistito e assistente risiedono nello stesso Comune poichè essendo già iscritto nel registro della popolazione residente non si può far richiesta di dimora temporanea nel Comune.

Nel suo caso, purtroppo, avendo cambiato residenza prima di chiedere il congedo straordinario, a posteriori non è possibile fare nulla poichè la normativa chiede esplicitamente il cambio di residenza permettendo la dimora temporanea in determinati casi. Avendo lei soddisfatto quanto richiesto dalla normativa con il cambio di residenza non può tornare indietro per chiedere dimora temporanea (anche se so benissimo che la seconda soluzione sarebbe stata meno onerosa per tasse sulla casa e utenze domestiche).


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.