Congedo straordinario retribuito: può fruirne chi ha maturato requisiti per quota 100?

Cambierà qualcosa con la riforma pensioni 2019 per quel che riguarda l’accesso alla pensione anticipata dopo aver fruito del congedo biennale retribuito?

Buongiorno, ho un bambino con disabilità al 100% “ art.3  comma 3 “ Vorrei per Cortesia chiedere una delucidazione sul sistema pensione di precongedo art. 42 /151 ,( i famosi 24 mesi )  da premettere che non ho mai usufruito di alcun  giorno

Siccome la legge Fornero mi ha proiettato l’uscita al 01/07/2021 , pensione anticipata , ho 62 anni e 41 di contributi da compiere al 1° dicembre 2018.

In relazione a questa nuova normativa di quota 100 , io non ho nessuna intenzione di andare via  , se io nel mese di Giugno 2019 presento l’articolo 42//151 , l’inps mi concede i 24 mesi ? in modo chè mi porta al conseguimento dei 43 anni e 6 mesi ( uscita  prevista Pensione anticipata dalla legge Fornero ,  01.07.20121 ?) oppure mi dice non puoi usufruire perché puoi andare in pensione cmq con la nuova normativa “Quota 100” grazie per il Vs. Interessamento e in attesa di una Vs.gentile risposta Vi rivolgo cordiali saluti e buon lavoro.

 

Con la riforma pensioni 2019 non saranno introdotti cambiamenti per quel che riguarda la fruizione del congedo straordinario retribuito biennale per chi assiste un familiare con legge 104 articolo 3 comma 3.

Congedo straordinario e requisiti quota 100

Come abbiamo già detto in precedenti occasioni la quota 100 non è un’uscita obbligatoria e il lavoratore può scegliere se accedervi oppure no. L’Inps non potrebbe mai risponderle che non può fruire del congedo perchè in possesso dei requisiti per accedere alla nuova misura. Neanche aver maturato i requisiti per accedere alla pensione anticipata obbliga il lavoratore ad accedere alla pensione.

 
Con l’introduzione della quota 100 non sarà negato il diritto all’accesso alla pensione anticipata con i requisiti stabiliti dalla riforma Fornero anche se l’introduzione della quota 41 per tutti nel 2020 potrebbe cambiare le carte in tavola poichè della misura non si è parlato e secondo le intenzioni del governo dovrebbe andare a sostituire la pensione anticipata attuale (ma non dovrebbe assolutamente intaccare il diritto del caregiver a poter fruire del congedo poichè quest’ultimo non rientra nelle leggi previdenziali ma è regolato dalla legge 151).
Unica cosa che posso dirle con certezza è che dopo il congedo retribuito deve riprendere il lavoro prima di accedere alla pensione anche per un solo giorno.
 
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it

Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.