Consigli per affrontare le domande particolari in un colloquio di lavoro

Come affrontare un colloquio di lavoro, consigli utili sulle domande particolari che potrebbero farvi..

Il colloquio di lavoro mette ansia e preoccupazioni, incrementiamo la ricchezza di questo tema molto delicato e importante per prepararci al meglio, in qualche caso ribadisco cose dette ma è sempre importante ricordarcele. Ecco un elenco di domande particolari che potrebbero farsi ad un colloquio di lavoro e come rispondere.

1) D.    Perché lei ha risposto alla nostra inserzione?

     R.       è lo stesso settore dove lavoro attualmente, mi piacciono i vostri programmi di sviluppo  e vorrei crescere con la vostra azienda in quanto la ritengo leader di mercato.

2) D.     Lei conosce già la nostra azienda?

     R.      ho avuto modo di documentarmi e mi sono recato presso alcuni punti vendita per apprezzare la vostra operatività.

     N.B.: il fatto di essersi documentati prima solitamente fa piacere al consulente o al titolare.

3)  D.    Quali sono le sue aree di forza per cui dovremmo scegliere lei?

      R.     ho competenze nel lavoro, faccio questo lavoro da diversi anni, ho rispetto degli altri, lavoro per obiettivi, ho rispetto delle politiche aziendali.

4)  D.    La nostra offerta economica è pari alla sua ma inizialmente le chiediamo per i  primi 3 mesi qualche ora in più non retribuita.

      R.     so che occorre prima dare e poi chiedere, quindi va bene, in questo modo accelero  i tempi di conoscenza dei programmi di lavoro.

5)   D.   Noi amiamo molto delegare, il ruolo per il quale stiamo facendo questa ricerca  riguarda risorse che si sappiano autogestire, che ne pensa?

       R.   so prendermi le deleghe, anzi ritengo sia una crescita professionale, sono molto  creativo abituato a risolvere i problemi trovando sempre soluzioni che, ovviamente,  vanno discusse con il superiore.

6)   D.   Lei non si trova bene nell’azienda attuale?

       R.   mi trovo bene e sono soddisfatto ma, a breve, non ci sono programmi di crescita personali, il mio obiettivo è crescere, il ruolo che voi cercate mi darebbe questa possibilità.

Alcuni suggerimenti di risposta per un colloquio di lavoro

Voglio ancora ricordare un aspetto fondamentale che ci riguarda in prima persona,  la conoscenza a memoria del nostro profilo professionale (il c.v.) ricordarsi le date  e il percorso professionale ci aiuta a venderci e quindi a farci comprare.

Non ci serve ricordarlo solo quando siamo chiamati ad un colloquio, ma faccio un esempio molto semplice, ci troviamo in un bar con un amico che a sua volta ci presenta un titolare di un’azienda, questi, incuriosito ci chiede cosa facciamo nella vita, ecco che scatta la  propria conoscenza di noi stessi. 

In effetti non siamo stati chiamati in un ufficio, ma guarda caso in un bar, davanti ad un affè e casualmente può nascere una svolta professionale.

Questo può verificarsi in qualsiasi luogo e occasione.

BUONA FORTUNA.

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.