Conti correnti, la finanza potrà accedere e conservare i dati

Secondo quanto viene riportato dalle ultime notizie, la Guardia di finanza potrà accedere ai dati di sintesi dei conti correnti e potrà utilizzarli per 10 anni.

Ultime novità per quanto riguarda i conti correnti e la loro protezione; infatti la Guardia di finanza potrà accedere ai dati di sintesi dei conti, cioè saldo a inizio anno, saldo a fine anno, importo totale di addebiti e accrediti, giacenza media annua, e degli altri rapporti finanziari già a disposizione dell’agenzia delle Entrate. C’è una novità che riguarda i dati, ovvero che essi potranno essere conservati per dieci anni, questo è, infatti, quanto previsto dall’emendamento del relatore al decreto fiscale, Emiliano Fenu (M5S), al decreto fiscale.

Novità sul tempo

In attesa di votato dalla commissione Finanze del Senato, il nuovo testo prevede, come abbiamo già detto che i dati dei conti correnti acquisiti dagli intermediari finanziari possano essere conservati per un periodo decennale e non oltre. Si tratta di un’importante novità dato che la norma attualmente in vigore consente la conservazione e quindi anche l’uso dei dati non oltre «i termini massimi di decadenza previsti in materia di accertamento delle imposte sui redditi». I termini che, per effetto delle modifiche introdotte dalla legge di Stabilità 2016, sono ora fissati in cinque anni dall’anno di presentazione della dichiarazione dei redditi e in sette anni dall’anno in cui la dichiarazione andava presentata se è stata omessa.

Privacy e sicurezza, la tutela

In un periodo dove ogni cosa e ogni azione avviene più online che in modo diretto e da vicino, dopo i rilievi del Garante sulla fattura elettronica, anche la riformulazione dell’emendamento al decreto fiscale ribadisce che il provvedimento attuativo delle Entrate, dopo aver sentito le associazioni di categoria degli operatori finanziari e il Garante per la protezione dei dati personali, deve «prevedere adeguate misure di sicurezza, di natura tecnica e organizzativa, per la trasmissione dei dati e per la relativa conservazione».


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.