Conto corrente svuotato di 10 mila euro: attenzione alla truffa del telefonino

Truffa del telefonino: una signora si è vista svuotare il conto corrente, ecco cos’è successo.

Come sta accadendo spesso, ormai, di truffe fatte sui telefonini se ne fanno di giorno in giorno. Bisogna fare attenzione a chi si risponde e come si risponde, i truffatori riescono con dei raggiri ad impossessarsi dei nati delle persone più ingenue e riescono poi a fare truffe di tutti i tipi, questo grazie anche all’utilizzo delle tecnologie più moderne. Purtroppo così è successo ad una donna vicentina, gli sono stati derubati 10 mila euro dal suo conto corrente.

Conto corrente svuotato: la truffa nei dettagli

Dobbiamo ammettere che questa truffa fatta ai danni di questa signora vicentina è stata molto astuta, il tutto è accaduto qualche giorno fa, la signora si è vista cambiare il gestore telefonico all’improvviso e senza alcun avviso e autorizzazione. I truffatori sono riusciti nell’intento riuscendo ad utilizzare i dati della povera vittima e una patente falsa.

Da quel momento la situazione è precipitata, e prima che la signora capisse cosa stava succedendo, la truffa è andata in porto. L’utente, ricevuto un SMS dalla sua Banca, che le ha comunicato l’avvenuta transazione di denaro, non ha potuto fare altro, pensando che ci fosse stato un equivoco, recarsi verso la filiale della Banca dove purtroppo le è stato confermato il versamento per altro con la sua firma digitale, effettuato presso un conto corrente di una filiale in Campania.

La signora non ha potuto fare altro che effettuare la denuncia. Come sempre ricordiamo e diciamo, specialmente alle persone anziane che sono quelle più colpite, sono le più deboli, di fare molta attenzione ad usare il telefonino, a volte messaggi che sembrano innocui, nascondono dei tranelli per cercare di impadronirsi di notizie e dati dell’utente per mettere in atto delle truffe tipo questa.

Truffa Conad, Alitalia e Carrefour, attenzione alle chat WhatsApp


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp