Contratto a termine: prorogato anche in caso di ferie

Proroga dei contratti a termine anche nel caso di fruizione delle ferie, la risposta del Ministero del Lavoro nelle FAQ.

La proroga dei  contratti a termine è valida anche in caso di ferie, lo chiarisce il Ministero del Lavoro, con una FAQ (domanda e risposta) pubblicata sul sito internet. Nello specifico viene chiarito che la proroga dei contratti a termine è valida anche per i giorni di ferie e non solo per la cassa integrazione, inoltre, si estende anche ai rapporti stagionali. La risposta pubblicata sul portale si rifà alla normativa del Decreto Rilancio all’art. 93 c. 1-bis.

Ferie e proroga contratti a termine

Nell’intervento vine chiarito che la scadenza dei contratti a termine, in apprendistato o somministrazione, è prorogato per una dura pari al periodo di sospensione lavorativa dovuta all’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Il Ministero chiarisce che la proroga si applica a tutti i contratti che non siano a tempo indeterminato, per evitare che la loro durata iniziale risulti ridotta per l’emergenza covid-19 e non imputabile al lavoratore. 

Sono soggetti alla proroga contrattuale:

  • contratti a termine compresi gli stagionali;
  • contratti di somministrazione a tempo determinato (contratti tra agenzia per il lavoro e lavoratore);
  • contratti di apprendistato, limitatamente alla durata del periodo che precede la qualificazione.

Il periodo di sospensione deve comprendere sia i periodi di sospensione lavorativa per cassa integrazione per Covid-19, sia il periodo di fruizione delle ferie. Il datore di lavoro è obbligato, entro cinque giorni dalla data di scadenza del contratto, ad inoltrare al lavoratore la comunicazione obbligatoria di proroga, modificando il termine di scadenza contratto per sospensione dell’attività lavorativa. 

Divieto di licenziamento: i chiarimenti dei consulenti del lavoro 

Un approfondimento della Fondazione studi dei consulenti del lavoro del 23 luglio 2020, ha chiarito la norma sul divieto di licenziamento per problemi economici introdotta come misura d’emergenza anti Covid-19, il divieto di licenziamento fino al 17 agosto 2020. In questo modo si sospende, di fatto, la potestà decisionale organizzativa del datore di lavoro, limitando la libertà d’impresa.

Nell’ approfondimento vengono presi in esame diversi strumenti e alternative, considerando anche le aziende che possono ancora ricorrere agli ammortizzatori sociali.

L’approfondimento spiega perchè alcune misure non servono all’economia ma la sommergono, è possibile leggere qui l’approfondimento completo del 23 luglio 2020: IL DIVIETO DI LICENZIAMENTO PER PANDEMIA AFFOSSA L’ECONOMIA

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”