Contributi per la pensione con saldo e stralcio: 4 anni riconosciuti 4 mesi

Contributi previdenziali inseriti nel saldo e stralcio, decurtazione sostanziale, su 4 anni 4 mesi riconosciuti, come fare per la pensione?

La pace fiscale ha permesso a molti contribuenti di mettersi in regola anche con i contributi previdenziali non pagati. I contribuenti con difficoltà economica la normativa ha permesso di aderire al saldo e stralcio che oltre a pagare i debiti senza interessi e sanzioni, hanno pagato anche un debito inferiore. Ma cosa succede alla contribuzione ai fini pensionistici? Analizziamo il quesito di un nostro lettore

Saldo e stralcio e contributi per il pensionamento

Buona sera, scusatemi forse voi sapete aiutarci a capire meglio …

Avendo aderito con tanta difficoltà ma con tanta fiducia al Saldo e stralcio convinti che l’INPS riconoscesse almeno gli anni al mio compagno permettendogli di andare in pensione entro il 2020…e invece proprio in questi giorni di feste all’Inps abbiamo scoperto che è stato riconosciuto SOLO 1 MESE PER ANNO ( su 4 anni…solo 4 mesi) Ci è crollato il mondo … 

Ora ci chiediamo se ipotizzando che il debito con INPS per i contributi dovuti sarebbero stati 12/14 mila € nonostante il saldo e stralcio si potrebbe riaprire la pratica che possa regolarizzare la situazione debitoria…

Vi ringrazio anticipatamente per la vostra cortese attenzione e la vostra risposta.

Cordiali saluti

Risposta. Il saldo è stralcio rispetto a tutte le agevolazioni sul pagamento delle cartelle esattoriali a debito permetteva di azzerare oltre interessi e sanzioni anche parte del debito dovuto. Quindi, anche chi ha aderito con le cartelle esattoriali contenenti contributi previdenziali, non ha pagando l’intero importo dei contributi dovuto. L’ente accredita l’importo effettivamente pagato che non corrisponde all’intero periodo di contribuzione ma solo ad una parte.

Ed ecco perché lei nell’estratto contributivo trova questa forte differenza.

Non è possibile riaprire il saldo e stralcio per pagare le differenze contributive. Può comunque chiedere all’Inps l’autorizzazione dei contributi volontari, che non sono retroattivi ma valgono per il periodo in cui si pagano, le consiglio di rivolgersi al patronato e farsi fare un calcolo preventivo. Tramite il patronato può anche inviare la domanda.

Contributi versati con saldo e stralcio, sono utili al pensionamento con Quota 100?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”