Convivenza con il familiare con legge 104, è sufficiente l’attestato del medico curante?

Come ovviare al requisito di convivenza con il familiare con handicap grave (legge 104), richiesto nel congedo straordinario legge 151?

Il requisito di convivenza con il familiare in situazione di handicap grave in base alla legge 104 art. 3 comma 3, richiesto nel congedo straordinario legge 151, crea molte criticità e dubbi. Analizziamo il quesito di un nostro lettore che ci chiede come bypassare il problema: Buongiorno, vorrei sapere se è possibile ovviare al requisito della convivenza con il disabile (inteso come coabitazione 24 ore su 24), e quindi al cambio di residenza, facendo attestare dal medico curante che il disabile necessita di assistenza limitata alle ore diurne e non anche notturne durante le quali l’assistente può tornare nella propria abitazione.

Congedo straordinario legge 151 e requisito di convivenza

La normativa sul congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare in situazione di handicap grave è molto chiara e non ci sono eccezioni. In particolare, la norma chiarisce che il requisito di convivenza è indispensabile per poter prestare assistenza continua al familiare disabile (legge 104). Tale requisito si intende soddisfatto con la dimora temporanea se il richiedente e il familiare d’assistere abitano in diversi Comuni, inoltre è valida solo per 12 mesi e può essere richiesta una sola volta nell’arco della vita. Il requisito di convivenza di intendesse soddisfatto anche con la coabitazione: stesso numero civico, stesso stabile e due appartamenti differenti.

La certificazione del medico non è valida ai fini del requisito di convivenza. Per fruire del congedo biennale retribuito è richiesto il requisito di convivenza, ed esattamente che il familiare disabile faccia parte dello stesso nucleo familiare con la persona che lo assiste (Caregiver).

Congedo straordinario con legge 104: requisito di convivenza, dimora temporanea e coabitazione

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”