Coppia gay senza torta: il pasticcere si rifiuta di farla e il giudice gli da ragione, ecco perchè

Niente torta per il matrimonio di una coppia gay, il pasticcere non vuole farla e la Corte Suprema gli da ragione.

“Mi dispiace, ragazzi. Non faccio dolci per matrimoni omosessuali” sono state le parole del pasticcere Jack Phillips di Denver alla coppia  David Mullins e Charlie Craig che gli aveva chiesto una torta per festeggiare il matrimonio celebrato un anno prima.

Il pasticcere si p rifiutato di realizzare la torta per motivi religiosi e il la Corte Suprema degli Stati Uniti gli ha dato ragione. Il verdetto è stato sostenuto da 7 giudici e bocciato da 2 su una vicenda cominciata nel 2012.

Il fatto

Dopo il rifiuto del pasticcere Mullins rese pubblica la vicenda sui social network e molti si schierarono dalla parte della coppia, compresa la Colorado Civil Rights Commission che si espresse contro la condotta del pasticcere ritenendola discriminatoria. Il verdetto, confermato anche dalla Corte d’Appello del Colorado è stato, però, ribaltato dalla Corte Suprema, che ha dato ragione al pasticcere che ha dichiarato di non voler essere costretto a creare qualcosa che vada contro la sua fede.

I giudici hanno accettato, quindi, la libertà religiosa invocata dal pasticcere non ritenendo la sua condotta discriminatoria.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.