Coronavirus: 10 attenzioni e regole contro il rischio dei contagi

Coronavirus, ecco le 10 attenzioni da tenere per evitare contagi.

Ci sono tutte una serie di attenzioni da fare per evitare al massimo un possibile contagio, dal lavaggio delle mani ai contatti molto ravvicinati con le persone, attenzione agli starnuti e alla pulizia delle superfici.

Ecco il decalogo per scongiurare eventuali rischi di contagio del Coronavirus

Il Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità, per scongiurare eventuali rischi di contagio di Coronavirus, fa alcune raccomandazioni da mettere a punto da poter esporre negli studi medici e diffondere nei social, ecco i punti:

  • evitare il contatto ravvicinato con persone che sono affette da infezioni respiratorie acute
  • coprire bocca e naso se si tossisce o si starnutisce
  • lavarsi spesso e bene le mani
  • non toccarsi naso, occhi e bocca con le mani se sono sporche
  • usare le mascherine solo se ci sono sospetti di essere malati o se si assiste persone malate
  • pulire le superfici con disinfettanti a base di alcol e cloro
  • non prendere farmaci, antivirali e antibiotici se non sono prescritti dai medici
  • ricevere i pacchi made in China non corrisponde a pericolo di contagio
  • gli animali di compagnia non diffondono il virus del Coronavirus
  • se si ha febbre e la tosse e si è tornati dalla Cina da meno di 14 giorni, chiamare il numero 1500

A questa iniziativa hanno aderito anche delle altre associazioni, e sono:

  • Conferenza Stato Regioni
  • Federazioni degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri
  • Delle professioni infermieristiche
  • Dei farmacisti
  • Dei veterani italiani
  • Federfarma
  • La Federazione italiana medici di famiglia e molte società scientifiche

Coronavirus: tre morti in Italia, oltre 130 casi di contagio, strade bloccate, scuole chiuse, stop a tutte le manifestazioni, ecco le ultime news


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp