Coronavirus, ancora 420 morti ma i malati diminuiscono di 320 unità

Nuovo aggiornamento della protezione civile per quanto riguarda la situazione in Italia relativa all’epidemia di coronavirus

Nuovo aggiornamento della protezione civile per quanto riguarda la situazione in Italia relativa all’epidemia di coronavirus. Nelle ultime 24 ore registriamo altri 420 decessi. I guariti aumentano di 2.922 unità mentre il numero dei positivi si riduce di 321 unità rispetto alla giornata di ieri. Diminuiscono anche i pazienti ricoverati presso gli ospedali che attualmente sono 22.068 (ieri erano 22.871), di cui 2.173 in terapia intensiva (ieri erano 2.267). In totale in Italia dall’inizio dell’epidemia i positivi hanno raggiunto il numero di 192.994, con un incremento di +3021 in un giorno. I morti totali sono 25.969 mentre i guariti sono 60.498.  Attualmente sono positivi al coronavirus in Italia 106.527 persone che come dicevamo poc’anzi sono 321 meno di ieri.

Nuovo aggiornamento della protezione civile per quanto riguarda la situazione in Italia relativa all’epidemia di coronavirus

Questo è dunque il quinto giorno consecutivo che diminuisce il numero dei pazienti di coronavirus in Italia. La fase due sembra dunque essere sempre più vicina con l’allentamento degli attuali blocchi. In Lombardia la situazione più critica. In quella regione infatti i casi totali sono 71.256, i morti 13.106 e i guariti 23.782. Attualmente sono positivi al Covid-19 34.368 di cui 8.791 ricoverati con sintomi, 756 in terapia intensiva e 24.821 in isolamento domiciliare.

Ti potrebbe interessare: Coronavirus: attenzione a chi porta la barba, potrebbe intrappolare le goccioline del virus

coronavirus

Nuovo aggiornamento della protezione civile per quanto riguarda la situazione in Italia relativa all’epidemia di coronavirus

Ti potrebbe interessare: Coronavirus, allarme dalla Francia: per la tosse evitate di usare lo sciroppo con folcolina

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp