Coronavirus: l’appello dei 101 leader per un vaccino gratis e per tutti

101 esponenti del mondo politico e culturale mondiale hanno lanciato un appello affinchè il vaccino per il Covid-19 sia gratuito e accessibile a tutti

L’appello, rivolto ai Governi di tutti il mondo, è stato promosso dal Premio Nobel per la pace nel 2006, Muhammad Yunus, e ha raccolto il plauso di esponenti di spicco del mondo politico e culturale di tutto il Pianeta.

L’appello per un vaccino gratis e per tutti

La richiesta che ha accumunato leader mondiali, ex capi di stato, stelle di Hollywood e cantanti internazionali è di un vaccino contro il Coronavirus che sia accessibile a tutti. Se, infatti, la pandemia da Covid-19 ha brutalmente acceso i riflettori sulle difficoltà, in diversi Paesi, di accedere all’assistenza sanitaria, il vaccino deve essere per tutte le persone, a partire dalle classi più vulnerabili, senza alcuna discriminazione. 

La paura, soprattutto ora che i laboratori di tutti il mondo stanno cercando di sviluppare un farmaco contro il virus SARS-COV-2 da dispensare già da questo autunno, è che la ricerca venga condizionata dagli interessi economici. Per questo motivo i promotori dell’iniziativa avviata da Yunus e dalla sua Fondazione, chiedono che venga istituito un Comitato Internazionale che si occupi di monitorare la ricerca e di garantire la parità di accesso al vaccino a tutti i Paesi in un lasso di tempo definito e confermato pubblicamente. 

Chi sono i 101 promotori

L’appello per un vaccino per tutti è stato rivolto, oltre che ai Governi mondiali, anche al Segretario Generale dell’ONU e al Direttore Generale dell’OMS. Fra i firmatari spiccano i nomi di ex capi di Stato quali Gordon Brown, Lula e Romano Prodi. Attori di Hollywood e cantanti, da sempre impegnati nel sociale, come George Clooney, Sharon Stone, Matt Demon e Bono Vox.

In prima linea anche 18 Premi Nobel per la pace fra cui la giovanissima Malala Yousafzai, l’iraniana Shirin Ebadi, l’attivista yemenita Tawakkol Karman, l’arcivescovo anglicano Desmond Tutu e gli ex Presidenti di Polonia e Russia Lech Walesa e Mikhail Gorbachev. Fra i nomi italiani che hanno aderito all’iniziativa Andrea Bocelli, il Segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti e Padre Enzo Fortunato. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp