Coronavirus: colf e badante come comportarsi

Coronavirus: preoccupazione anche per il lavoro colf e badanti, cosa deve fare il datore di lavoro per essere in regola? Analizziamo la normativa.

L’emergenza coronavirus crea paura anche per il lavoro domestico (colf e badante). Le aziende hanno adottato lo smart working, nel caso di lavori come colf e badante, le preoccupazioni sono diverse, si perché questi lavoratori hanno paura di ammalarsi a stare vicino ad una persona anziana,  perché non vogliono avere contatti con le persone, l’esatto contrario dello smart working. Con l’ultimo bollettino ufficiale della Protezione civile in Italia, anche quest’aspetto sta creando problemi. Cosa è possibile fare in questi casi?

Coronavirus: obbligo del datore di lavoro

Il datore di lavoro se il lavoratore non vuole lavorare per paura di ammalarsi può avvalersi della sospensione di lavoro extra feriale. Il contratto di lavoro di colf e badanti prevede la possibilità di sospendere il lavoratore per un breve periodo. In questo fattore temporale la retribuzione viene elargita al lavoratore.

Il fattore temporale può coincidere, appunto come un periodo idi quarantena di 15 giorni. Nel caso non si riesca ad arrivare ad un accordo, allora è possibile ricorrere al licenziamento per giusta causa.

Il datore di lavoro deve avvisare il lavoratore colf o badante dei rischi sul posto di lavoro, ad esempio se qualcuno si ammala per contagio da coronavirus, il lavoratore deve essere avvisato dei pericoli che corre.

Colf e badanti: cambiano le regole sugli stipendi dal 2020


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”