Coronavirus: conviene bere l’acqua in bottiglia per evitare il contagio?

Contagio da Coronavirus, è consigliato comprare l’acqua in bottiglia o bere quella da rubinetto, cosa si rischia? Alcuni consigli.

Molti i dubbi sugli alimenti e sulla paura di contrarre il Coronavirus. Sono molti i dubbi riguardo la modalità di contagio: ad esempio  conviene bere l’acqua del rubinetto o quella in bottiglia? Cerchiamo di capire come agisce il Coronavirus sugli alimenti e sull’acqua.

Bere acqua in tempi di Coronavirus, da rubinetto o in bottiglia?

L’acqua potabile è controllata dagli acquedotti e, dal punto di vista batteriologico, assicurano la massima tranquillità, mettendo al sicuro i cittadini dalle infezioni virali e microbiche. Vengono eseguiti esami continui e processi di sanificazione. Infatti, molte volte, quel leggero sapore di cloro nell’acqua rappresenta una delle migliori armi per disattivare molti microorganismi.

L’acqua in bottiglia è controllata, ma in questi momenti di emergenza non è necessario fare scorte ingenti di acqua minerale, in quanto l’acqua da rubinetto è potabile e controllata in modo continuo e approfondito.

Alcuni consigli per la cucina sicura

In questi giorni i supermercati sono stati presi d’assalto e i prodotti più acquistati sono: l’acqua, gli scatolati, le farine, le candele, la pasta, ecc.

Non è necessario fare scorte di alimenti perché il sistema agro-alimentare è dotato di punti di stoccaggio e approvvigionamento, con piattaforme di distribuzioni  che rendono possibile la distribuzione di prodotti su tutto il territorio italiano.

Alcuni consigli per rendere la cucina sicura:  è consigliato utilizzare dei disinfettanti adatti per neutralizzare il Coronavirus sulle superfici sui cui appoggiamo gli alimenti.

Poiché l’Amuchina è introvabile è possibile ricorrere alla candeggina allo 0,1% oppure, se non sopportate l’odore della candeggina, potete utilizzare l’acqua ossigenata 1-2 volumi, che anche dà risultati soddisfacenti.

È consigliato cuocere bene gli alimenti, evitare alimenti crudi. L’Oms, infatti, ha chiarito che a 70°C il virus si neutralizza.

Quando si fa la spesa, appena arrivati a casa, lavare frutta e ortaggi prima di riporla in frigo.

Munirsi di guanti e mascherina, evitare di toccare manici e superfici, lavare frequentemente le mani e non toccare il viso, la bocca, il naso.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp