Coronavirus: cosa sta succedendo all’Estero e le notizie false in Italia (lettera)

Lettera sul coronavirus da un lettore con articoli di giornali su cosa sta succedendo all’Estero e le notizie false in Italia.

Ciao sig.a giornalista Tortora, oggi ti informo di quello che sta accadendo in Croazia riguardo il coronavirus o detto COVID-19. Attualmente ci sono 2 casi che sono sotto controllo, uno riguarda un dipendente della Ericsson che è stato a Milano per un corso, ed è risultato positivo al tampone, ma con sintomi leggeri. L’altro non so bene, non si hanno ancora notizie precise.

Per il primo caso, lo hanno isolato in ospedale a Zagabria, mentre i collaboratori con cui lavora, sono sotto controllo, chi a casa, chi è attualmente isolato in un locale, ma solo per controllo. Sicuramente o saranno mandati a casa oggi o domani.

In Italia si è detto che la Croazia ha chiuso le frontiere, ma non è vero. Notizia di stamattina il ministro della salute pubblica, ha detto che non serve chiudere le frontiere in quanto il virus non è così mortale, ma è bene comunque che ci siano controlli, ma niente panico.

Anche le importazioni di beni alimentari dall’Italia non verranno bloccate. Infatti, stanno allestendo zone di controllo, sia sulla frontiera che negli aeroporti verso le persone che arrivano da zone con la presenza del virus.

In Croazia, lei forse non sa, ma ci sono molti cinesi che stanno lavorando alla costruzione del ponte a Pelješac. Una cosa come il ponte sullo stretto di Messina. La differenza è che qui da noi, hanno approvato il progetto, finanziato e iniziato la costruzione in appena 5 anni (la gente se lo aspettava in un anno, ma con le regole europee, ci sono voluti qualche annetto in più. La gente qui è abituata a realizzare subito le opere, quando un progetto viene definito, la costruzione inizia subito. La forza di un sistema politico e sovrano, con tutte le sue incognite, ovviamente. Niente è perfetto nella vita). 

Eppure, nonostante la presenza di un notevole contingente di cinesi, il coronavirus è arrivato dall’Italia. Perchè? 

Perchè la Croazia, come in ogni paese che ha lungimiranza verso la propria popolazione, controlla i voli diretti, quelli indiretti e tutto il personale che viene da zone dette “infette”. Proprio secondo le normative internazionali, o proprie.

Purtroppo in Italia, siamo allo sbando più completo. Anarchia in tutti i settori, finanza, politica e enti pubblici, nonchè quelli privati, per incapacità di saper vedere le cose, come un paese, vero e proprio.

In Italia, purtroppo pensiamo solo a farsi la “barca”, come si diceva ai miei tempi.

Cioè, farsi i soldi alla faccia degli altri. L’Italia non è mai stato un paese unico e indivisibile, è sempre stato un paese di localismi. Cattaneo ai tempi della formazione dell’Italia, lo aveva predetto. L’Italia non è un paese, è un insieme di popoli. Era meglio ascoltarlo, che arrivare a questa povera Italia.

In allegato troverà la notizia scritta sul Jutarnji List, dove il ministro della salute pubblica, ha rilasciato l’intervista. Le ho inserito anche l’articolo dove si legge la notizia che non vengono bloccati i beni alimentari. Ovviamente sono in Croazia. 

Saluti
E. F.

Giornale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giornale


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Se anche tu vuoi scrivere la tua opinione su qualsiasi argomento scrivi a notizieora.it@gmail.com
La tua lettera sarà vagliata dalla redazione e, se ritenuta idonea, pubblicata.

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”