Coronavirus, donna celebra la fine della quarantena con una foto fatale

Non solo il Coronavirus ha portato la morte di molte persone, ma anche la quarantena. Questa è la storia di come una foto possa essere fatale.

Chi ha detto che solo il Coronavirus è stato portatore della morte di tante persone? Anche la quarantena, o meglio la sua fine, non deve essere sottovalutata. Questo è quello che è capitato ad una donna in Turchia che per festeggiare la fine della quarantena ha deciso di immortalare il momento con una foto da brivido che sarebbe dovuta essere pubblicata, ma che, invece, è stata fatale per la giovane. Vediamo cosa è successo.

Coronavirus, festeggia la quarantena con una foto fatale

La donna in questione si chiamava Olesia Suspitsina, aveva 31 anni ed era di origine kazaka, ma era in Turchia, precisamente ad Adalia, per motivi di lavoro: era una guida turistica.

Per festeggiare la fine della reclusione, dettata dalla quarantena necessaria per combattere il Coronavirus, ha deciso di immortalare il momento con una foto da brivido.

Così si è recata presso la scogliera del parco di Duden, in Turchia, per realizzare la sua foto, ma purtroppo è scivolata, cadendo da 30 metri di altezza per poi morire.

Secondo la stampa turca, Olesia era assieme ad un’amica, intente a fare una passeggiata nel famoso Parco Duden, ad Adalia, dopo settimane trascorse a casa per via della quarantena.

Così per caso,  così per gioco, aveva deciso di farsi un selfie sul bordo di una scogliera con le bellissime cascate sullo sfondo per immortalare il primo giorno di libertà.

Era andata al di là della barriera di sicurezza per farsi fotografare dall’amica, ma in seguito ha perso l’equilibrio per poi precipitare.

E’ bastanto un secondo per mettere la parola fine sulla vita di una giovane donna di appena 31 anni.

Dall’altra parte, l’amica che era con lei ha subito chiamato i soccorsi.

Una volta l’arrivo di quest’ultimi e delle ricerche svolte, è stato trovato il corpo senza vita di lei nelle acque.

La polizia ha poi confermato che si è trattato di un incidente.

Adesso il corpo della ragazza verrà trasportato dalla Turchia al Kazakistan per essere sepolta nella sua città natale, Kostanay.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.