Coronavirus, donna muore e l’amica le svuota il conto corrente

Una donna muore di Coronavirus e la sua amica, invece di piangerla, le svuota il conto corrente per pagare un debito. Dove siamo arrivati?

La storia di cui vi vogliamo parlare, tratta dalla testata FanPage, ha dell’assurdo e a tratti anche del macrabo. Una donna, morta nelle scorse settimane per via del Coronavirus, si ritrova il conto corrente svuotato nonostante abbia chiuso gli occhi per sempre. Chi sarà mai stato? I suoi familiari? No perché erano in ospedale, ricoverati per Coronavirus. Il suo fantasma? Certamente no! La risposta esatta è: la sua amica. Una storia davvero anomala da classificare, ma che fa capire come anche in tempi come questi l’umanità venga a mancare facendo spazio al profitto e all’egoismo.

Donna muore di Coronavirus, l’amica le svuota il conto corrente

Se in precedenza vi avevamo parlato di una ragazza che per celebrare la fine della quarantena è morta facendosi scattare una foto dall’amica, in questa storia l’amica fa ben altro!

Questa è l’assurda storia di come una ragazza di 31 anni abbia svuotato il conto corrente dell’anziana amica morta di Coronavirus, senza lasciarle nemmeno un soldo.

La giovane si è impossessata del bancomat dell’amica 70enne e avrebbe commesso il furto per poi essere scoperta dagli stessi familiari dell’amica deceduta solo in un secondo momento.

La denuncia a suo carico è per frode informatica,  indebito utilizzo di carta di pagamento e accesso abusivo a sistema informatico.

Precisamente siamo ad Anzola Emilia, vicino Bologna, e qui le telecamere di videosorveglianza della banca sono riuscite ad incastrare la 31enne.

Qui ha sotratto alla defunta ben oltre diecimila euro, agendo in modo del tutto indisturbato dato che tutti i familiari dell’amica erano in ospedale per dei ricoveri.

Quei soldi rubati le sono serviti per estinguere un vecchio debito di 10mila euro avuto con un istituto di credito.

Le ricerche sono iniziate quando i familiari si sono accorti dell’enorme mancanza di soldi sul conto proprio dopo la morte della 70enne.

Così, pian piano le ricerche hanno condotto gli inquirenti alla casa della 31enne, trovandole il bancomat e tutte le operazioni bancarie effettuate.

Una parte del denaro è stat recuperata e restituita alla famiglia della defunta.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.