Coronavirus e fase 2: i 10 casi in cui è possibile uscire di casa

Coronavirus e fase 2: si parte da lunedì 4 maggio, ci sono 10 casi in cui si può uscire, fare attenzione a non incorrere in sanzioni.

Ci sono stati dei chiarimenti da parte del Governo, per far capire bene quando si è giustificati nell’uscire con l’inizio della fase 2 durante l’emergenza Coronavirus, senza rischiare sanzioni. Vediamo quali sono i 10 motivi possibili.

Coronavirus: ecco  le 10 regole che ci autorizzano ad uscire durante la fase 2

Da domani 4 maggio inizia la fase 2 in periodo Coronavirus e si iniziano ad alleggerire le restrizioni emanate con l’attuale decreto. Riguardo questo nuovo decreto, che parte domani, è stata fatta un po’ di confusione e per questo motivo è intervenuto il presidente Conte che, con la pubblicazione FAQ, ha chiarito i punti in oggetto.

  1. Per motivi di salute: sicuramente se si deve andare ad un pronto soccorso, anche se il motivo non è il Coronavirus, sottoporsi ad un vaccino obbligato o una visita medica necessaria.
  2. Per andare a lavorare: per raggiungere il posto di lavoro, con giustificazione comprovata dal datore di lavoro che conferma la dichiarazione del dipendente.
  3. Per comprare beni necessari: supermercati o alimentari, da oggi si vanno ad aggiungere anche le altre attività che riapriranno il 4 maggio.
  4. Per rientrare a casa: per rientrare nella propria residenza o abitazione, anche se il tragitto è fatto tra due regioni diverse.
  5. Per andare in edicola: è consentito uscire per andare a comprare riviste o giornali.
  6. Per andare a fare la spesa: questo vale sia se si esce in auto per andare ad un supermercato, sia se si esce a piedi per andare in un alimentari o macelleria.
  7. Per andare al cimitero o parchi: si può andare nei cimiteri e nei parchi, rispettando sempre le regole in vigore.
  8. Per fare passeggiate: bisogna avere un motivo, che può essere uno di quelli che si trovano in questo elenco.
  9. Per fare sport: si può fare attività motoria, l’importante è che sia all’aperto.
  10. Per andare dai congiunti: devono essere riconosciuti come spostamenti necessari, sempre con tutte le precauzioni per l’emergenza da Coronavirus.

Sono stati chiariti i dubbi sull’ autocertificazione , che deve sempre essere utilizzata durante il periodo Coronavirus. Inoltre non ci devono essere assembramenti di persone; tra le persone si deve sempre rispettare la distanza minima di un metro e bisogna sempre indossare la mascherina.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp