Coronavirus: ecco come sanificare una mascherina

Come sanificare una mascherina già ustata.

Come sappiamo bene tutti, bisognerebbe sostituire la mascherina ogni volta che la usiamo, ma, data la poca disponibilità nelle farmacie, dobbiamo imparare come sanificarla ogni volta che la usiamo.

Ecco come sanificare la mascherina

Iniziamo a dire che le mascherine dovrebbero essere cambiate tutti i giorni, e non disinfettate, poiché possono rappresentare un ricettacolo di virus e non più una protezione valida. Data, però, la mancanza delle mascherine in vendita nelle farmacie, è necessario imparare come sanificarle.

Nel caso vi troviate in difficoltà e non avete mascherine da sostituire a quella che avete usato il giorno prima, ecco come provvedere per pulirle e sanificarle. La prima cosa importante è procurasi dell’alcol rosso denaturato, poi un contenitore alto con chiusura o una pentola con coperchio.

Bisogna mettere un po’ di alcol nel contenitore, poi si mette la mascherina legata al coperchio, in modo che venga appiattita da esso e che, allo stesso tempo, non venga a contatto con l’alcol all’interno.

Andando ad evaporare, il liquido andrà a sterilizzare la mascherina, senza che ci sia il pericolo che la bagni. L’operazione, per far sì che abbia efficacia, deve durare da un minimo di due ore ad un massimo di quattro ore. Attenzione: non fatela stare più tempo, poiché il vapore, poi, potrebbe bagnarla.

Fate molta attenzione: la mascherina non deve mai andare a contatto con il liquido e risultare bagnata quando la andate ad indossare.

La raccomandazione che vi facciamo è quella di verificare sempre quando alla farmacia vicino casa vostra arrivino mascherine, prima o poi arriveranno. Nel caso riuscite a trovare dove acquistarle, fate attenzione che siano quelle buone e fate una bella scorta. Appena finita l’emergenza, sicuramente le successive fasi implicheranno una certa attenzione; una delle cose che di sicuro rimarrà in vigore sarà l’uso delle mascherine.

 

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp