Coronavirus: ecco il primo caso in Italia

Coronavirus, il terzo contagiato in Italia, il primo italiano.

I morti per il Coronavirus sono diventati 636, di contagiati si parla di circa 31mila persone, di cui circa 5mila in condizioni gravi,   ma la cosa che più ci fa paura è rattrista è che il primo contagiato di Coronavirus in Italia, e fa parte di quel gruppo di italiani che sono stati fatti rientrare da Wuhan e che erano stati messi in quarantena nella città della Cecchignola, l’uomo è stato subito trasportato all’ospedale Spallanzani dove gli esami hanno confermato la notizia.

Vediamo cosa sta succedendo in Italia dopo che si è scoperto il primo caso di Coronavirus

Dopo i due cinesi che sono stati ricoverati allo Spallanzani ecco il terzo caso di Coronavirus in Italia, il primo tutto italiano. Si tratta di un uomo di 40 anni che era rientrato dalla Cina con quel gruppo di italiani e messo in isolamento alla Cecchignola, nella giornata di ieri è stato portato allo Spallanzani e messo in isolamento.

Ci si chiede come mai possa essere accaduta una cosa del genere; il direttore del reparto Malattie Infettive spiega, poteva capitare, in qualche modo ce lo aspettavamo e per questo che lo abbiamo messo in isolamento, ora rischiano un pò tutti di quel gruppo.

Purtroppo la notizia che riguarda il trovare un vaccino non è di quelle più positive, le tecnologie oggi per trovare il vaccino in breve tempo ci sono, ma bisogna poi essere sicuri sull’efficacia ed eventuali controindicazioni, e di conseguenza non si tratta di aspettare settimane, ci vorrebbero mesi se non anni.

Ci racconta uno dei soggetti in quarantena alla Cecchignola, quando usciamo dalle stanze abbiamo l’obbligo di indossare i guanti in lattice e la mascherina, adesso proviamo angoscia dopo appreso la notizia, la persona che è affetta da Coronavirus era tra noi, molto timida e chissà se non sospettava già qualcosa.

Per quanto riguarda le condizioni dei due cinesi ricoverati allo Spallanzani le condizioni rimangono stabili ma critiche.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp