Coronavirus: fase 2 e ripartenze per cinema e musei, le ipotesi

Coronavirus: la fase 2 potrebbe prevedere la riapertura di musei e cinema, anche se si cerca di studiare la riapertura anche di biblioteche e teatri.

Sono in atto delle riunioni di esperti tecnico-scientifici per cercare di trovare un modo e le giuste misure per ripartire nell’ambito dei cinema e nei musei, ma anche per quanto riguarda biblioteche, teatri e sale ad concerto.

La fase 2 per far ripartire cinema e musei

La prima regola da seguire, e questa vale per tutti i casi che abbiamo citato, è la distanza di sicurezza in una misura pari ad un minimo di un metro tra uno spettatore e l’altro; questo per cercare di evitare quanto più possibile i rischi di contagio.

Dobbiamo dire che, da verifiche e sopralluoghi fatti, ciò potrebbe significare la rinuncia a circa il 50% degli spazi disponibili, che andrebbero a penalizzare, e non di poco, il pubblico. La cosa che si sta pensando di considerare per recuperare quanto più possibile gli spazi, è di studiare una deroga per il distanziamento, valida almeno per le famiglie.

Questa cosa potrebbe non valere per una coppia di fidanzati, ma per una coppia sposata invece sì, possibile anche al seguito con figli. Questa soluzione potrebbe essere attuabile nei teatri e nei cinema, e al limite sempre con l’uso della mascherina.

Per quanto possibile trovare una soluzione nei musei, il problema da risolvere sarebbe la corretta gestione del pubblico nel momento in cui ci si trovasse all’interno del museo. Si potrebbe prevedere l’installazione di sistemi computerizzati per cercare di garantire la corretta affluenza dei visitatori, mettendo a disposizione del personale che controlli.

Per i musei l’obiettivo è quello di fornire audioguide e cuffie sterilizzate ai visitatori, cercando così di ridurre al minimo il rischio di contagio.

Una cosa molto importante, in particolare può valere per i musei, è quella di fare un processo di sanificazione facendo attenzione a non danneggiare le opere; è importante difendere e preservare la corretta conservazione di tutte le opere presenti e dei dipinti.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp