Coronavirus: Google sospende le pubblicità delle mascherine

Google sospende la pubblicità delle mascherine, i social scendono in campo per tutelare gli utenti.

Merita un plauso questa iniziativa presa dal gigante del Web Google. Il provvedimento di sospendere ogni tipo pubblicità sulle mascherine, che nelle condizioni di allarme generale, sono molto richieste e come sempre capita qualche furbastro tenta di approfittarne per vendere questo articolo a prezzo maggiorato. Bisogna quindi essere contenti che un’azienda di queste dimensioni si sia adoperata per tutelare dei propri utenti, oscurando comportamenti che dire di sciacallaggio è forse anche riduttivo.

Sospensione delle pubblicità alle mascherine

E Google non è la sola anche Facebook il Social di Mark Zuckenberg ed Instagram hanno preso provvedimenti simili e con le stesse finalità.

Leggendo le dichiarazioni dei vari portavoce di questi colossi si capisce che ci sono in atto da parte loro, dei monitoraggi su altri prodotti il cui acquisto e consumo si è molto incrementato in proporzione all’aumento della preoccupazione dovuta alla diffusione del Coronavirus. E non viene escluso che lo stesso provvedimento possa essere esteso ad altri tipi di articoli coinvolti in questa situazione di allarme generale.

Va anche detto che Google, attraverso un portavoce, ha dichiarato che questa azione di natura temporanea è stata dettata da un “eccesso di cautela”  ma aggiungerei che bene ha fatto perchè tutelare le persone, in questo caso i propri utenti, è una cosa giusta e doverosa.

Certo spiace che i rivenditori onesti ne subiscano le conseguenze nel breve periodo, ma indubbiamente sono vittime degli stessi rivenditori poco corretti e spero che questa azione di tutela non crei loro danni irreparabili.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp