Coronavirus, i cinema restano aperti ma a condizioni rigide

A causa del Coronavirus alcuni cinema hanno deciso di chiudere mentre altri restano aperti a condizioni piuttosto rigide.

Con il Coronavirus in circolazione sono state cancellate molte attività ed eventi culturali, le scuole sono chiuse fino al 15 marzo e si evita di stare in luoghi molto affollati. Il virus è riuscito a limitarci sia in contesti quotidiani che in contesti sporadici. Un esempio in tal caso è il cinema, uno dei luoghi  frequentati dalla popolazione almeno una volta ogni 15 giorni. Sebbene si sia pensato di chiuderli per evitare ulteriori situazioni di contagio, i cinema italiani almeno per adesso restano aperti, imponendo, però, delle nuove regole piuttosto rigide.

In tempi di Coronavirus i cinema italiani restano aperti con nuove regole

L’argomento principale del decreto sicurezza emanato pochi giorni fa è stato quello della gestione dei luoghi ed eventi pubblici.

Più nello specifico, sono state sospese tutte le manifestazioni, tutti gli incontri, gli eventi ed i spettacoli che possano mettere in pericolo la vita degli italiani poiché costretti a stare ad una  distanza troppo ravvicinata.

I gestori delle sale cinema sono ancora in dubbio: alcuni hanno deciso di chiudere ed altri, invece resistono.

Quest’ultimi hanno introdotto delle nuove regole permettendo agli spettatori di non rinunciare ad una sana serata di svago salvaguardando anche la propria salute.

La regola prinicipale è quella di stare distante da altri spettatori almeno un metro, il che, in termini di posti a sedere, equivale a stare distanti qualche poltrona vuota.

Ovviamente, non sarà permesso ad un numero importante e troppo grosso di spettatori di entrare nella stessa sala.

Certo, non è proprio il massimo per chi è a capo di queste sale cinematografiche. Tra l’altro, restrizioni del genere andranno a toccare anche il cinema italiano in generale.

 

Leggi anche:

Coronavirus: scuole chiuse in Italia, tranne per il personale ATA, sono immuni al virus?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.