Coronavirus: il Sud Italia, rispetto al Nord, non ha strutture ospedaliere adeguate, lettera a Conte

E’ urgente chiudere l’ingresso per accedere nelle Regioni del Sud Italia a chi proviene dal Nord Italia  e dall’estero al fine di contrastare il diffondersi del Coronavirus, lettera al Presidente Conte.

I Sudisti Italiani scrivono a Giuseppe Conte: “E’ urgente chiudere l’ingresso per accedere nelle Regioni del Sud Italia a chi proviene dal Nord Italia  e dall’estero al fine di contrastare il diffondersi del Coronavirus”
Il Sud Italia, rispetto al Nord, non ha strutture ospedaliere tali da poter fronteggiare il Coronavirus in modo opportuno.

Lettera aperta al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte da parte dei Sudisti Italiani

Gentilissimo Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il Movimento dei Sudisti Italiani chiede al Governo Italiano misure drastiche per contrastare la diffusione del Coronavirus nel Sud Italia.

È urgente la chiusura degli ingressi per accedere nelle Regioni del Sud Italia a persone provenienti dal Nord Italia e da Paesi esteri contaminati.

Il Sud Italia, rispetto al Nord, non ha strutture ospedaliere tali da poter fronteggiare il Coronavirus in modo opportuno.

Le città del Sud Italia devono essere tutelate in modo efficace e senza mezze misure. Si chiede, pertanto, un intervento urgente.

Occorre un decreto legge che imponga la chiusura degli ingressi per accedere nel Sud Italia, per un periodo tale che possa permettere di ostacolare la diffusione del contagio per Coronavirus.

Movimento Sudisti Italiani


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Biagio Maimone

Esperto in comunicazione sociale, politica ed economica collabora, in qualità di opinionista, con diversi quotidiani. Attualmente ricopre il ruolo di Capo Redattore Centrale presso l'Agenzia Giornalistica Agenpress.it