Coronavirus: imprenditore campano non incassa gli assegni dei suoi clienti

Imprenditore campano non incassa assegni dei suoi clienti

Grande gesto di solidarietà da parte di un imprenditore campano, Luigi Auletta: di sua volontà ha deciso di non incassare gli assegni dei suoi clienti con le scadenze di marzo e aprile, per un totale di 70mila euro, con il materiale venduto e anche consegnato ai suoi clienti.

Grande gesto di solidarietà di un imprenditore campano

Sull’argomento l’imprenditore ha dato una spiegazione che fa capire il cuore di questa persona: “Li considero una famiglia e ho dato a loro la massima disponibilità. Sono piccole e medie attività, che stanno risentendo molto di questa crisi dovuta all’emergenza sanitaria, e diversamente avrei gettato nello sconforto tante famiglie che si sarebbero viste vanificare tanti sacrifici”.

Auletta è il Presidente del brand “Impero Couture”, specializzata nel settore wedding cerimonie; è uno dei più rinomati in Italia, un giro di affari di 10 milioni di euro e fornitore di 300 boutique di abiti da sposa in Italia. L’imprenditore ha poi dichiarato che con tutte le cerimonie che sono state annullate nei prossimi mesi, le piccole imprese avrebbero avuto poi difficoltà a rialzarsi e spera che, con il suo gesto, abbia dato un po’ di ossigeno e qualche speranza in più e serenità, per riuscire a superare questo tragico momento.

La “Impero Couture” ha sede a Caserta, si autofinanzierà con due milioni di fondi aziendali e sacrifici propri. L’imprenditore dichiara ancora che non poteva aspettare la burocrazia e le tempistiche del Governo: bisogna pensare alle famiglie delle piccole e medie imprese, che devono riuscire a sostenersi e a mangiare.

L’imprenditore spera che insieme alle misure per le imprese, entrino in campo anche le Banche, per poter così garantire i pagamenti delle fatture emesse. Adesso il futuro della sua azienda e di tutte quelle che lavorano con lui sono nelle mani delle Banche e della Stato, speriamo bene.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp