Coronavirus: in Cina vietato mangiare cani e gatti, la svolta

Coronavirus, la Cina applica il divieto di mangiare gli animali di compagnia: cani e gatti, la svolta decisiva.

Una decisione unica nel suo genere: per la priva volta nella storia in Cina non potranno essere mangiati né cani né gatti, a causa dell’epidemia Coronavirus. Con il Coronavirus cambiano le abitudini della Cina, non solo a livello di prevenzioni e ristrettezze, ma anche nell’alimentazione. Gli animali da compagnia, gatti e cani, non potranno essere portati più in tavola come piatto prelibato, escono dall’elenco ufficiale degli animali destinati al macello.

Coronavirus: cambiano le abitudini dei cinesi

Le abitudini dei cinesi riguardo la loro alimentazione sono sempre state molto discusse. La grave pandemia che ha colpito il mondo, causata dal Coronavirus, ha reso fondamentale questa scelta. L’annuncio è stato reso noto dal Ministero dell’Agricoltura e degli Affari rurali con una lista specifica che considera: “i cani, insieme al progresso della civiltà umana, alla preoccupazione pubblica e all’amore per la protezione degli animali, sono stati specializzati per diventare animali da compagnia e a livello internazionale non sono considerati bestiame e non saranno regolati come tali in Cina”.

Cani e gatti possono trasmettere il virus?

Sul contagio da Coronavirus dei cani e dei gatti ci sono tante ipotesi: gli scienziati stanno ancora studiando per cercare di capire se e come possono infettarsi.

Il ministero dell’Istituto Superiore di Sanità in Italia ha spiegato che non esiste nessuna evidenza scientifica che gli animali domestici (gatti e cani) possano contrarre il virus e trasmetterlo alle persone. Conviene comunque utilizzare le regole di igiene consigliate: lavarsi bene le mani dopo il contatto con gli animali da compagnia, evitare, quando è possibile il contatto stretto, usare sempre sistemi di protezione.

Sono regole generali che dovranno rientrare nelle nostre abitudini di vita, tutto è cambiato.

Le mascherine, i guanti e il disinfettante dovranno far parte sempre dei nostri acquisti e tenuti sempre a portata di mano. La mascherina sarà abbinata al nostro abbigliamento: c’è chi pensa di comprarne di vario colore, da abbinare al vestito che indossa. Insomma, ci dovremmo abituare a tutti questi cambiamenti.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp