Coronavirus: le cure con l’eparina stanno dando ottimi risultati

Con una cura sperimentale si è potuto determinare che l’uso dell’eparina è efficace per i malati del Covid-19.

In questi giorni negli ospedali lombardi e toscani è stata messa in atto una terapia sperimentale per il Covid-19. Dai primi risultati sembra che funzioni; addirittura si pensa che la somministrazione possa dare effetti positivi già ai primi sintomi.

Coronavirus: buoni i risultati sperimentali dell’uso dell’eparina per il virus

L’intuizione arriva dal professor Alessandro Mascitelli, responsabile del centro flebologico di Villa Tirrena a Livorno: usando gli anticoagulanti in pazienti malati di Covid-19 già dai primi sintomi, si possono diminuire i ricoveri verso gli ospedali, alleggerendoli almeno del 25%.

Il professore è stato il primo a trarre benefici, osservando che le terapie anticoagulanti davano dei grossi benefici ai malati di Covid-19. Nel fare le autopsie ai deceduti di Covid-19 si è potuto notare come sia avvenuta nel malato una trombosi massiva, il che ha determinato la morte.

Da qui sono partite delle sperimentazioni sia negli ospedali della Lombardia che in quelli della Toscana, che hanno dati degli ottimi risultati.

Il professore, negli ultimi giorni, ha effettuato delle interviste e ha risposto ad alcune domande; in particolare, a un certo punto, gli è stato chiesto effettivamente quali sono gli effetti dell’eparina sulla sperimentazione. La prima cosa che ha chiarito il professore è che l’eparina va data sotto prescrizione medica, e se viene data subito, quindi ai primi sintomi, può aiutare molto.

Poi il professore ha dichiarato di aver avuto l’ottima notizia che l’OMS gli ha confermato che la terapia con l’eparina è stata posizionata come un farmaco per combattere il Covid-19.

Alla domanda di come si è arrivato a questo, il professore ha risposto che ha avuto la fortuna di avere delle persone intorno che hanno creduto in lui, ovvero: il professor Mario Petrini, ematologo, la Società scientifica AFI, il professor Mario Forzanini, il dottor Spartaco Sani e il professor Francesco Forfori.

Notizie delle ultime ore, che gratificano molto il lavoro del professore Mascitelli, arrivano sia da Bergamo che da Padova, dagli ospedali, che confermano che, con l’uso dell’eparina, già da qualche giorno si sta avendo una netta riduzione dei pazienti di Covid.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp