Coronavirus: la radiografia al torace scopre gli asintomatici

Con una radiografia si può scoprire se si è stati malati da Coronavirus, dal risultato si evince se ci sono state tracce dei polmoni nel paziente asintomatico.

Il Coronavirus, il maledetto virus che ancora non conosciamo bene e del tutto, si arricchisce ancora di un’altra scoperta: è stata fatta da un gruppo di ricercatori che hanno scoperto che il virus lascia delle tracce anche a chi è asintomatico, in particolare nei polmoni. Vediamo come.

Con una radiografia si può capire se si ha il Coronavirus

La scoperta può essere scioccante, ma nello stesso tempo saperlo può essere anche molto interessante. Basta fare una lastra al torace per capire se siete stati colpiti dal Coronavirus: chi è colpito, anche se non ha avuto bisogno di cure e non ha avuto mai sintomi, può verificarlo avendo tracce visibili ai polmoni.

Questa scoperta è stata fatta da un gruppo di scienziati dell’Irccs Galeazzi e dell’Università statale di Milano. Questo studio riguarda i primissimi casi avuti in Italia, precisamente a Codogno. E’ stato documentato che persone colpite da Coronavirus e asintomatiche o comunque poco sintomatiche, sono risultate con compromissione polmonare.

All’epoca della scoperta del paziente di Codogno e la conseguente zona rossa del paese, con obbligo di quarantena di 14 giorni, molti soggetti del paese, spinti dal proprio medico di base, preoccupati per l’incremento della malattia, hanno fatto radiografie al torace.

Molti di questi soggetti hanno presentato delle tracce sui polmoni, ma non riferivano particolari malesseri, sintomi molto vaghi, come ad esempio una febbre non superiore ai 37,5 e piccole avvisaglie parainfluenzali. I numeri di questa ricerca sono stati molto significativi, in quanto il 60% di queste radiografie presentavano immagini che portavano ad una polmonite correlata al Coronavirus.

Quindi si può dire che queste radiografie fatte al torace, che hanno interessato i polmoni dei pazienti, erano provenienti da un focolaio da Coronavirus. Questi risultati vanno a confermare un po’ quello che si è sempre detto: i soggetti asintomatici e che possono risultare positivi al virus anche in assenza di sintomi, possono essere contagiosi.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp