Coronavirus: l’AdE comunica i certificati che le imprese possono chiedere online, le novità

Per emergenza coronavirus, l’Agenzia delle Entrate semplifica la richiesta dei certificati per le imprese e comunica le nuove modalità.

L’emergenza coronavirus ha bloccato molte pratiche e l’Agenzia delle Entrate ha semplificato le procedure, infatti sarà possibile richiedere tramite email o pec alcuni certificati che prima bisognava recarsi presso gli uffici territoriali. Molti servizi per pratiche fiscali, già sono disponibili sul portale dell’Agenzia delle Entrate (con o senza registrazione).

Servizi telematici AdE: come richiedere i certificati

Per accedere ai servizi telematici bisogna essere in possesso delle credenziali (Fisconline, Entratel o Spid). L’AdE informa che le imprese  possono richiedere i certificati (per esempio, carichi pendenti, residenza fiscale) tramite pec del soggetto interessato. Alla mail pec bisogna allegare i seguenti documenti: 

copia della richiesta sottoscritta dal rappresentante legale (o suo delegato) con firma autografa o richiesta sottoscritta con firma digitale

eventuale documentazione allegata

copia del documento di identità del richiedente, della delega e del documento d’identità del delegante attestazione di versamento (F24) dell’imposta di bollo dovuto sia per l’istanza che per il certificato, nonché dei diritti di ricerca (c.d. tributi speciali). Il versamento potrà avvenire tramite i servizi telematici dell’Agenzia (F24 web), con i sistemi di home banking o con modello F24 ordinario utilizzando il codice tributo 1599 per l’imposta di bollo (euro 32,00) e il codice 1538 per i tributi speciali nella misura di euro 12,40, salvo richiesta di integrazione da parte dell’ufficio.

Il certificato, sottoscritto digitalmente dal responsabile dell’ufficio o da un suo delegato, sarà trasmesso all’indirizzo pec utilizzato per la richiesta.

Decreto liquidità per le imprese

L’AdE ha pubblicato un vademecum per chiarire gli undici punti del decreto. Un quadro completo di tutte le agevolazioni fiscali a cui i contribuenti possono accedere, come:  la proroga dei versamenti che in particolar modo interessano le scadenze di aprile e maggio. Mentre, per i professionisti il differimento della ritenuta d’acconto, prevista l’assistenza fiscale in regime facilitato per il modello 730/2020, agevolazioni prima casa, credito d’imposta del 50% per mascherine, e non solo.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”