Coronavirus: le mascherine che si usano per proteggersi arrivano da Wuhan

Le mascherine che compriamo per proteggerci dal Coronavirus provengono da Wuhan.

Le mascherine che vengono usate per proteggersi dal Coronavirus provengono direttamente dal focolaio del virus cinese e sono prodotte a Wuhan.

Andiamo a vedere le mascherine che usiamo per proteggerci da dove provengono

Sembra un paradosso ma invece è pura realtà, le mascherine che i cittadini vanno a comprare nelle farmacie per proteggersi da eventuali contagi, sono prodotte e provengono dalla cittadina Wuhan; si, avete capito bene, proprio da dove è partito il focolaio del Coronavirus.

La cosa di estrema gravità è stata scoperta in una farmacia di Roma, non tutte ma molte di queste mascherine usate sono di provenienza made in Wuhan, la provenienza è stampata e bene messa in evidenza direttamente sulla mascherina protettiva.

Da dire che si ritiene molto difficile che i prodotti, che vengono sterilizzati e imballati possano rappresentare dei rischi per chi le utilizza, ma sappiamo bene che la psicosi e il panico che si trova in giro per il mondo e quasi giustificabile nelle preoccupazioni in cui vivono.

Per questo motivo ci si sta muovendo in tutta Europa e si stanno mandando mascherine non made in Cina in tutte le farmacie, ma che comunque prese di assalto con questo prodotto, è difficile trovarle in quanto esaurite.

Da questo episodio si può capire che forse a volte si pensa solo al lato economico e non al panico e alle preoccupazioni dei cittadini. Vendere le mascherine made in Cina e addirittura provenienti da Wuhan è stato un fatto di imprudenza e solo motivo di incassare denaro per guadagnare più soldi.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp