Coronavirus: morte 908 persone più della Sars, circa 3.600 passeggeri bloccati sulla nave, le ultime news

Sono morte 908 persone contagiate dal Coronavirus e circa 3.600 persone sono bloccate su una nave da crociera a Hong Kong per quattro giorni, ultimi aggiornamenti in tempo reale.

Per il coronavirus circa 3.600 passeggeri e membri dell’equipaggio della nave World Dream a Hong Kong, sono stati messi  in quarantena per controllare se sono stati contagiati dal virus durante un precedente viaggio. In un’altra nave da crociera sono state confermate decine di casi contagiati e resteranno in quarantena al largo del Giappone. L’epidemia ha ucciso 908 persone, molte di più rispetto alla Sars  (sindrome respiratoria acuta grave). Nel 2003, la Sars uccise 774 persone in oltre due dozzine di paesi.

Nella sola provincia cinese di Hubei, epicentro dell’epidemia di coronavirus, conta almeno 780 morti, secondo i funzionari sanitari regionali. Più di 34.800 persone sono state contagiate in tutto il mondo.

Coronavirus: perché la nave è stata messa in quarantena?

Il World Dream è stato messo in quarantena mercoledì dopo che è emerso che tre passeggeri che avevano navigato in un precedente viaggio avevano scoperto di aver contratto il virus.

Leng Yiu-Hong, direttore sanitario capo del porto, ha dichiarato che tutti i membri dell’equipaggio, circa 1.800 persone, erano risultati negativi al coronavirus e che a tutti sarebbe stato permesso di sbarcare senza la necessità di auto-quarantena dopo la partenza.

Domenica, il ministro della sanità di Hong Kong ha ordinato 468 persone di rimanere a casa, nelle camere d’albergo o nei centri gestiti dal governo. Il giorno dopo che i funzionari hanno attuato un periodo di quarantena obbligatorio di due settimane per chiunque arrivasse dalla Cina continentale.

Nella Cina continentale, milioni di persone si stavano preparando a tornare al lavoro dopo una lunga pausa del capodanno lunare, imposta nel tentativo di fermare la diffusione del virus. Tuttavia, un numero elevato di aziende e imprese rimarrà chiuso, a molti lavoratori è stato chiesto di lavorare da casa.

Nella provincia di Hebei, che circonda la capitale Pechino, i media statali hanno riferito che le scuole rimarranno chiuse fino almeno al 1° marzo, ma si prevede che la chiusura sarà più lunga, specialmente nella provincia di Hubei.

La nave da crociera Diamond Princess in quarantena

Sono stati confermati altri casi di contagio sulla nave da crociera Diamond Princess , che è stata in quarantena nella città giapponese di Yokohama per quasi una settimana, riferisce l’agenzia di stampa Kyodo. Le autorità hanno riferito che il numero delle persone contagiate sono salite a 64 persone. La nave trasporta tra passeggeri e membri dell’equipaggio circa 3.700 passeggeri.

La Cina sotto accusa

Dopo la scomparsa del medico Li Wenliang, arriva tra la rabbia e il dolore diffusi in tutta la Cina. Un medico che a dicembre ha cercato di avvisare i colleghi medici del virus, ma gli è stato detto dalla polizia di “smettere di fare commenti falsi”.

La Cina è stata criticata per la sua gestione iniziale dell’epidemia e accusata di aver cercato, in alcuni casi, di mantenere segrete le notizie. Ma l’ambasciatore Liu ha dato la colpa a false informazioni diffuse dalle autorità locali, dicendo: “Il dottor Li Wenliang, sarà ricordato come un eroe … e per il suo coraggioso contributo”.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp