Coronavirus, negli USA feste per ammalarsi, l’assurda tendenza

Negli USA vengono organizzati delle feste in cui i positivi di Coronavirus sono a stretto contatto con gli ancora sani. Perché un’assurdità simile?

Il Coronavirus, col suo avvento, ha modificato di molto le nostre abitudini. La prima di queste ad essere presa di mira e di conseguenza anche vietata è stata proprio la socialità. Quindi, niente uscite con gli amici, niente passeggiate romantiche col proprio fidanzato o la propria fidanzata, niente viaggi e nessuna festa da poter festeggiare con la propria famiglia. Ogni luogo di divertimento, quindi, è stato chiuso come anche ogni luogo sociale e culturale. Eppure, sebbene i capi di tutti i paesi colpiti abbiano vietato all’unisono di creare assembramenti, supplicandoci nei casi più insoliti di restare a casa, negli Stati Uniti vengono organizzati dei party proprio per essere infettati. Vediamo in che cosa consiste questa assurda tendenza.

Coronavirus, negli USA party per infettersi, perhé?

Una notizia che a stento si riesce a credere, ma che purtroppo è la realtà: negli USA si organizzano questi party proprio per infettarsi, per poi essere curati al fine di avere gli anticorpi.

Insomma, non sempre il fine giustifica i mezzi e questo ne è proprio il caso più eclatante.

In pratica a questi eventi partecipano persone malate di Coronavirus e persone sane, dove quest’ultime sperano di infettarsi per il motivo sopra riportato.

Questa assurda tenedenza si sta diffondendo per tutti gli stati americani, ma in partcolare nello stato di Washington,.

Ma non è una novità per la popolazione americana: in passato venivano organizzate delle feste della varicella per mettere in contatto bambini che l’avevano con bambini che non ancora l’avevano incontrata.

Inutile dire che si tratta davvero di un’assurdità priva di qualsiasi senso, soprattutto dopo che  gli Stati Uniti risultano essere il paese maggiormente colpito dal Coronavirus dopo che la stessa sorte toccò prima alla Cina, all’Italia e alla Spagna.

Le autorità chiedono alla popolazione di non partecipare alle feste per contrarre il Coronavirus.

Eppure, viene da pensare: gli americani hanno un sistema sanitario a pagamento, non gratuito come in Italia, e addirittura alcuni malati di Covid sono stati lasciati morire perché non in grado di pagare le cure.

Ora, non volendo fare alcuna polemica, è possibile che tutti gli americani possano pagarsi le cure?

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.