Coronavirus: occhiali termici T1 per avvistare il virus

Inventati occhiali infrarossi capaci di scovare i soggetti affetti da coronavirus, ecco di cosa si tratta e già sono in commercio.

Sono stati realizzati degli occhiali termici capaci di avvistare il nuovo Coronavirus, in particolare riescono a rilevare la temperatura corporea elevata. La startup cinese Rokid ha sviluppato degli occhiali termici, gli occhiati T1, che sono in grado di rilevare le persone affette da Covid-19. Questi occhiali, in particolare, rilevano la temperatura corporea elevata senza che si entri in contatto fisico con la persona contagiata, rimanendo tranquillamente a distanza. Il sensore inserito negli occhiali permette di individuare le persone che sono contagiate vicino a noi, in modo da spostarci ed evitare qualsiasi contatto. L’azienda, dopo aver immesso sul mercato gli occhiali termici T1, ha dichiarato di averne già vendute migliaia di paia ad industrie, agenzie governative e a scuole; tra gli investitori la società vanta anche il Credit-Suisse.

Occhiali termici capaci di scovare il Coronavirus

Tra i tanti vantaggi, questi occhiali termici possono essere utilizzati per smistare velocemente grossi flussi di persone: si immagini, ad esempio, in aeroporto, le persone potrebbero passare senza attendere la misurazione della temperatura, perché gli occhiali, con un semplice  sguardo, individuano immediatamente il soggetto con la temperatura elevata; oppure si potrebbe fare lo stesso all’ingresso dei posti di lavoro.

Insomma, saranno gli occhiali del futuro, senza non si potrà andare avanti, com’è adesso per le mascherine da protezione. Nonostante i vantaggi illustrati da questi occhiali termici, in alcuni ambienti, come quelli medici, non è permesso utilizzarli per una questione di privacy e anche perché la loro praticità e funzionalità non è ancora ben chiara.

Gli occhiali sono dotati di un sistema infrarossi, insieme a tecniche di realtà virtuale incorporate con un sistema di intelligenza artificiale, capace di riconoscere il viso delle persone e misurare la temperatura corporea con infrarossi.

Nel caso la temperatura risulti inferiore alla temperatura soglia da considerare per contagio Coronavirus, allora compare una luce verde; viceversa, se la temperatura corporea risulta superiore alla soglia limite, allora appare una luce arancione, accompagnata da un segnale sonoro.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp