Coronavirus: tutte le nuove bufale a cui stare attenti

Coronavirus, il Ministero della Salute ha pubblicato le nuove bufale che girano sul web, spiegando cosa fare e a cosa stare attenti.

Continuano le bufale sul Coronavirus: nelle ultime settimane sono state diffuse molte fake news sull’emergenza da Covid-19. Il Ministero della Salute, per tutelare i cittadini, corre ai ripari, pubblicando sul sito ufficiale tutte le notizie false. Il Ministero, tempo fa, ha anche pubblicato uno studio che evidenzia, in modo palese, la bufala secondo la quale assumendo bevande alcoliche in quantità , si effettuasse un’azione disinfettante tale da renderci immune ai contagi.

Nuove bufale sul Coronavirus

Il Ministero ha pubblicato una nuova lista di bufale per avvisare i cittadini di stare attenti, perché alcune possono mettere in serio pericolo. Vediamone qualcuna insieme.

Il latte protegge dal contagio Coronavirus e cura

Falso, non ci sono a corredo evidenze scientifiche che dimostrino che il latte abbia proprietà curative nei confronti del Covid-19.

Utilizzare i raggi ultravioletti (UV) per disinfettare le mani

I raggi ultravioletti (UV) possono creare danni alla pelle, quindi il loro utilizzo non deve essere effettuato per disinfettare mani o altri parti del corpo. Si possono verificare gravi irritazioni e possono danneggiare gli occhi. Per disinfettare le mani sono in commercio delle soluzioni a base alcolica o basta lavarsi le mani con acqua e sapone.

Il peperoncino, se mangiato spesso, protegge dal Coronavirus

Al momento non ci sono basi scientifiche sul fatto che ingerire peperoncino o aggiungerlo alle pietanze aiuti a prevenire o curare il Covid-19. Per evitare il contagio il modo migliore è quello di mantenersi a distanza di un metro, lavarsi o disinfettarsi di frequente le mani, utilizzare occhiali e mascherine.

Le mosche sono pericolose, possono diffondere il nuovo virus

Il Covid-19 si diffonde attraverso le goccioline generate quando una persona parla, starnutisce o tossisce. Non ci sono evidenze scientifiche che indichino che le mosche possano diffondere il Covid-19. Ci si può infettare toccando superfici contaminate e poi toccandosi il viso, gli occhi, la bocca, il naso. Le indicazioni sanitarie consigliano di lavarsi spesso le mani, utilizzare mascherine e guanti, utilizzare disinfettanti e mantenere la distanza di sicurezza di un metro dagli altri.

Il Covid-19 si cura con acqua e bicarbonato

Non ci sono evidenze scientifiche che il bicarbonato sciolto in acqua possa proteggere o curare il virus.

Oli essenziali da piante aromatiche (origano, basilico, rosmarino) sono efficaci contro il Covid-19?

Non ci sono evidenze scientifiche che gli oli essenziali possano proteggere o curare il virus.

Le zecche trasmettono il nuovo virus

Il Coronavirus si trasmette all’uomo attraverso le goccioline, da uomo a uomo. Ad oggi non c’è evidenza scientifica di una trasmissioni attraverso zanzare, zecche o altri insetti.

L’ozono sterilizza l’aria e gli ambienti e mi protegge dal contagio Coronavirus

Non ci sono evidenze scientifiche secondo cui l’ozono svolga una funzione sterilizzante nei confronti del Covid-19.

Pulire i pavimenti a vapore serve a sterilizzare e proteggere dal contagio?

Non è stato dimostrato che l’emissione di vapore possa svolgere un’azione sterilizzante nei confronti del nuovo virus. Le azioni efficaci per la pulizia della casa sono quelle di pulire la superficie prima con acqua e sapone e poi disinfettare con una soluzione di cloro attivo allo 0,1%. Per la pulizia di superfici usate frequentemente, tra cui anche i servizi igienici, è consigliata una soluzione di cloro attivo allo 0,50%. È sempre consigliato areare gli ambienti dopo la pulizia.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp